Graforubrica. Il simbolismo della lettera “E”

Tiziana Agnitelli

NewTuscia – Cari/e Newtusciani/e in questo nuovo incontro torniamo a parlare della lettera “e”. Una lettrice mi ha inviato, ed invitato a descrivere, la sua lettera “E”.

Per me sfida molto interessante: una “E” simbolica e ricca di indizi per capire un aspetto della persona che l’ha vergata.

È una lettera “E” che reca con sé il significato del laccio come legame.

Il contesto grafico è curvo (affettività pronunciata, ascolto, accoglienza), anche se la scrivente compensa la curvilineità, per difesa, con un lancio finale “aggressivo”: compensazione dovuta molto probabilmente alle esperienze di vita che a volte costringono a prendere distanza e a porre delle barriere.

Occorre voltare però di 90° la lettera per finalmente “mostrare e capire” l’essenza e il significato del legame per la scrivente: il cuore, la casa e la “difesa”.

Il laccio rappresenta l’obbligo, non subito, ma liberamente scelto dai soggetti che si sentono uniti tra loro sia dal sentimento dell’amore che da quello dell’amicizia o semplicemente da un’adesione interiore come la fede: il legame e la libertà non diventano in questa lettera antinomici, ma esistono per adesione volontaria.

Tutto parte dal cuore che, per noi occidentali, è diventato il centro vitale dell’essere umano, in quanto assicura la circolazione del sangue, è perciò considerato come la sede delle funzioni intellettuali, non per nulla Pascal diceva: “i grandi pensieri vengono dal cuore”. Poi c’è la casa che per tutte le culture umane è al centro del mondo ed è l’immagine stessa dell’universo, nel caso di questa “E” rispecchia un simbolo femminile di rifugio e protezione. E per ultimo vi è la difesa (spada/freccia) del territorio e del legame, pertanto di ciò che si è costruito e voluto liberamente dalle parti che si sono unite.

Ora però torniamo alla generica ambivalenza della lettera “E”, augurando alla nostra lettrice di trovare sempre quel qualcuno che meriti la sua spiritualità e la sua affettività e che abbia le chiavi per aprire le sue “Porte”: il rispetto del legame quella del “Paradiso” e l’infedeltà allo stesso quella dell’“Ade”. In entrambe le direzioni. Alles Gute.