Canino, numeri da record per la 58° Sagra dell’Olivo

NewTuscia – CANINO – Numeri da record per la 58° Sagra dell’Olivo di Canino. Edizione completa e da ricordare la Sagra dell’Olivo 2018. L’esperienza dell’Associazione nazionale Città dell’Olio, eventi come la Camminata tra gli Olivi, Girolio e Olio in cattedra, hanno permesso la promozione della più importante manifestazione caninese in tutta Italia.

“Possiamo essere davvero contenti della 58° edizione della Sagra dell’Olivo – dice il sindaco di Canino, Lina Novelli – sia per la qualità degli eventi proposti che per le tantissime persone che hanno affollato ogni angolo dell’evento. Strada dell’olio, attività produttive, associazioni, cantine, cultura, tradizioni e folclore hanno rappresentato un format unico per Canino. Mercatini tradizionali ed artigianali e stand in località Arancera, in piazza Vittorio Emanuele e Mazzini, si sono integrati con giochi medievali, antichi mestieri, danze e villaggio rinascimentale”.

Per il primo cittadino alla base del successo dell’edizione numero 58 della Sagra dell’Olivo c’è la contemporanea sinergia tra “promozione e valorizzazione del prodotto e la possibilità di presentare ai visitatori storia, tradizione, folclore con le degustazioni in cui il filo conduttore èl’olio extravergine e Dop Canino. La presenza di Canino nell’Associazione nazionale Città dell’olio ci ha permesso di fare veicolare in modo mirato le nostre tradizioni dell’olio. Al tempo stesso altri eventi come Olio in cattedra e GIrolio hanno ampliato ancora di più la conoscenza dell’olio e della storia di Canino mediante la formazione delle giovani generazioni e campagne di comunicazioni specifiche e di ampio respiro”.

La 58° Sagra dell’Olivo di Canino, quindi, sarà ricordata per la grande promozione che l’evento ha ormai ottenuto.

“La degustazione dell’olio come momento di analisi delle tematiche relative all’olivicoltura permette l’incontro tra saperi e sapori. L’amministrazione comunale ringrazia la collaborazione di ciascuna associazione intervenuta per la realizzazione del programma – conclude il sindaco di Canino Lina Novelli – e tutti gli enti istituzionali che hanno contribuito alla riuscita dell’evento. La Sagra dell’Olivo è una macchina straordinaria che permette il pieno coinvolgimento di tutta la comunità caninese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *