Comune di Terni. Raccontiamo l’Europa con le nostre storie

NewTuscia – TERNI – (Ufficio Stampa/Acot) – Terza edizione per Il Volto d’Europa, rassegna culturale organizzata dal Centro Europe Direct Terni e biblioteca comunale di Terni sull’Europa e sull’identità europea in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Perugia e l’Aede (associazione europea degli insegnanti di Terni). Dopo aver conosciuto e approfondito aspetti letterari e artistici della cultura rumena e dopo esserci tuffati nelle tradizioni, nella storia e nei ritmi della Spagna, quest’anno cerchiamo di scoprire le comuni radici che ci legano ai vicini cugini francesi.

Il primo incontro che proponiamo è con un’autrice di noir amatissima dai lettori del genere poliziesco, Dominique Manotti che in Francia ha ottenuto i principali premi letterari per il giallo: il Prix Mystère de la critique (2002 e 2007) e il Grand Prix de la Littérature Policière (2011). La scrittrice farà tappa a Terni lunedì 10 dicembre ore 17 al caffè letterario Bct, dopo aver partecipato alla fiera nazionale della piccola e media editoria di Roma, “Più libri, più liberi”. In biblioteca parlerà del suo romanzo reportage di denuncia sociale pubblicato con Sellerio nel 2018 (la prima stampa è del 2009 con le edizioni Tropea) “Vite bruciate”, un libro che analizza la società, svelando malaffare e corruzione e spiegando i meccanismi della finanza. All’incontro intervengono Pierluca Neri e la scrittrice Claire Boutonnet e al termine sarà offerta una degustazione di vini francesi.

Dal 21 gennaio prenderanno il via anche i Circoli di lingua. Si parlerà francese, inglese e spagnolo in gruppi condotti da tutor madrelingue conversando informalmente su argomenti d’attualità legati al nostro essere cittadini europei. Scoprire l’Europa anche attraverso le lingue dei nostri vicini è uno degli obiettivi di questi incontri a cui sarà possibile partecipare mandando una mail a bctattivita@comune.terni.it  Gli incontri si svolgeranno alle ore 17 nei giorni di lunedì (spagnolo), mercoledì (francese) e giovedì (inglese).

“Parlare di identità e d’Europa ci pone in connessione diretta con la nostra memoria – dichiara l’assessore alla cultura Andrea Giuli – in un itinerario che si propone di raccontare il fenomeno della migrazione dall’Umbria alla Francia nella storia e nella contemporaneità attraverso l’attivazione dei cittadini che hanno vissuto e/o vivono a diversi livelli questa esperienza. Le nostre storie, quelle dei ternani e degli umbri, servono dunque anche a narrare l’Europa di ieri e di oggi e invitiamo i cittadini ad essere protagonisti di questo racconto.”

Per dar vita a questo percorso è stato predisposto un bando “Obiettivo Europa. Francia-Umbria: andata e ritorno”, tramite il quale si mira a raccogliere materiali (documenti, foto, lettere, oggetti) e testimonianze che confluiranno in una mostra e in un video di documentazione grazie anche alla collaborazione scientifica del Museo Regionale dell’Emigrazione Pietro Conti di Gualdo Tadino. Gli interessati a partecipare possono scrivere una mail a bctattivita@comune.terni.iteuropedirect@comune.terni.it o contattare direttamente gli organizzatori in sede o telefonicamente (0744 549074; 0744 549569). Altre iniziative verranno messe in campo nei prossimi mesi a partire dal progetto “Le parole sono importanti” dove verrà declinata la parola Europa aprendo una riflessione non solo etimologica, che possa contribuire ad un dibattito identitario ancora in corso.

 

SN – Ufficio Stampa/Acot

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *