Arrestato a Blera un sospettato mafioso di Cosa Nostra

NewTuscia – BLERA – Nicolò Orlando è stato arrestato nel blizt che, nella notte tra lunedì 3 e martedì 4 dicembre, ha portato alla reclusione di 47 persone. Un’operazione che,  guidata dai carabinieri della direzione distrettuale antimafia di Palermo, è arrivata a coinvolgere anche la Tuscia. Nicolò Orlando infatti, originario di Misilmeri (Palermo), abitava da circa 10 anni a Blera, in Via Monte Romano. I vicini di casa raccontano che si trattava di un insospettabile: conduceva una vita modesta, non si faceva vedere molto in giro sebbene non lavorasse. La moglie si spostava di più: lavorava a Roma; spesso, l’intera famiglia si dirigeva a Palermo.

Nicolò Orlando è in carcere come sospettato affiliato della famiglia mafiosa del comune Misilmeri, associata a Cosa Nostra. Le imputazioni dei vari fermati sono, tra le altre, l’associazione mafiosa, il porto d’armi abusivo, l’estorsione, l’intestazione fittizia di beni e incendio.

Per saperne di più: www.newtuscia.it/2018/12/05/la-brillante-operazione-antimafia-portata-termine-dai-carabinieri-palermo-viterbo-porta-47-arresti-cui-uno-nella-tuscia/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *