Educazione civica nelle scuole, il sindaco lancia l’iniziativa popolare

loading...

NewTuscia – MONTALTO DI CASTRO – Studio della Costituzione e del principio di eguaglianza, educazione alla legalità, al rispetto dell’altro, all’ambiente, al digitale e all’alimentazione. Il sindaco di Montalto di Castro Sergio Caci lancia l’iniziativa popolare sul proprio territorio, a sostegno della proposta dell’Anci (Associazione nazionale comuni italiani), per introdurre l’ora di educazione civica come materia di studio autonoma nelle scuole di ogni ordine e grado.

Non solo lo studio della Costituzione, i ragazzi potranno apprendere anche i principi fondamentali dell’educazione alimentare, digitale e ambientale con particolare attenzione ai principi dell’uguaglianza e della legalità.

Una raccolta firme per una proposta di Legge di una iniziativa popolare rivolta alla cittadinanza, invitata a presentarsi allo sportello dell’ufficio servizi demografici e statistici (palazzo comunale al piano terra), per esprimere la propria adesione sottoscrivendo l’apposito modulo (entro e non oltre venerdì 7 dicembre 2018 durante l’orario di ricevimento al pubblico).

«Oggi occorre – dichiara il sindaco Sergio Caci – recuperare centralità e simbologia per questa materia di insegnamento, per sottolineare con chiarezza che si tratta di un patrimonio di conoscenze e di strumenti indispensabile per poter realizzare sé stessi e la propria natura di cittadini. Questa iniziativa è uno strumento irrinunciabile per una corretta valutazione che trasmetta chiaramente agli studenti e alle loro famiglie il senso e l’importanza dell’essere cittadini competenti e consapevoli della loro appartenenza alla comunità».

 Giovedì 6 dicembre, alle ore 18:00, presso la sala consiliare del Comune di Montalto di Castro, si terrà la giornata a sostegno dell’iniziativa, con l’intervento del sindaco e del consigliere delegato alla pubblica istruzione, Emanuela Socciarelli, che spiegheranno il senso dell’iniziativa.