Consigli per fare un viaggio in barca a vela

NewTuscia – Andare in barca a vela è un’esperienza bellissima. Dimenticate tutti i problemi e partite verso l’orizzonte. Per un appassionato non c’è bisogno di aggiungere altro, ovvero non appena ne ha l’occasione fugge verso il mare. Mentre se non avete ancora provato la barca a vela ecco alcuni consigli utili, così che il vostro tempo possa essere speso molto bene. Anche perché una volta partiti è tardi per dire “no! Ho scordato…”!

Ci sono cose che dovete assolutamente sapere prima di salire a bordo e fare parte dell’equipaggio. In questo articolo vi aiutiamo ad avere un’esperienza ottima, cominciamo subito. Il noleggio barche può fare al caso vostro se non avete l’imbarcazione personale. Tuttavia è richiesta la patente!

Consigli per andare in barca a vela

  • Effetti personali. Nessuno parte senza i suoi effetti personali, specialmente se decidete di andare per mare. Quindi vi conviene scrivere una lista e controllare di avere portato tutto con voi. Ma cosa vi occorre? Dando per scontato che andate in mare durante la stagione estiva, vi servirà un cappello e degli occhiali da sole. A questi dovete aggiungere gli oggetti per l’igiene personale, creme per il sole etc. Ricordate di non esagerare con gli oggetti, portatevi quindi lo stretto indispensabile.
  • Vestiti. Considerate che passerete giorno e notte fuori, per cui dovete vestirvi con attenzione.

Una volta partiti siete lontani da casa e non è che potete tornare indietro, per cui calcolate il numero dei giorni della vostra vacanza in barca a vela. Per esempio 4 giorni? Portatevi il cambio (biancheria sopratutto) giusto, alcune magliette e dei pataloni. Quest’ultimi sia lunghi che corti (nel primo caso sono per la sera). Anche un paio di felpe non guastano sicuramente.

Se desiderate essere ancora più meticolosi, aggiungete alla valigia anche una giacca a vento.

  • Bagaglio. Il consiglio generico sul tema “bagaglio” è semplice da ricordare e da rispettare. Dovete portare con voi lo stretto indispensabile e la borsa che avete con voi deve essere morbida. In questo modo quando non contiene niente potete ripiegarla e rendela così ancora più piccola.

A questo proposito evitate le valigie grandi, lo spazio in barca è fondamentale.

  • Spirito di squadra. Questo è più un sapersi comportare con gli altri. Allora, se la barca è vostra teoricamente dovreste già sapere queste cose. Infatti quando si è in mare si cerca sempre di andare d’accordo e di rispettare gli altri. Ci si da anche dei compiti, magari a turno. Per esempio, oggi cucinate voi, domani no. Cercate di lavorare come un team e tutto andrà bene.
  • Documenti e cellullare carico. Naturalmente il telefono con la batteria al massimo e i vostri documenti non possono mancare sulla barca. Ricordiamo che sulla barca deve sempre esserci anche una cassetta d’emergenza con cerotti, acqua ossigenata etc.
  • Attrezzatura varia. Potete decidere di pescare, come di fare delle immersioni. Per cui, dovete avere le idee chiare e sapere sempre cosa portare. Sentite anche il gruppo di persone con cui state programmando la vacanza in barca, se siete gli unici a fare immersioni naturalmente avete meno lavoro da fare per quanto riguarda l’organizzazione.