Matera: alla scoperta di una delle più antiche città del mondo

NewTuscia – MATERA – Matera è una della città più antiche e suggestive  del mondo, dove storia, natura, tradizione e cultura si fondono, dando vita ad un luogo dal fascino intramontabile, destinato a rimanere nel cuore di chi lo visita. Le origini di tale importante sito, di elevato pregio storico-artistico, dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, si perdono nel tempo.

La zona, infatti, era già abitata nel paleolitico, come dimostrano alcuni ritrovamenti nelle zone circostanti. Matera, conosciuta anche come la “Città dei Sassi” per le sue celebri costruzioni scolpite nel tufo, è ricca di edifici sacri, aree naturali, in cui convivono diverse specie floristiche e faunistiche, incantevoli paesaggi ed importanti usanze contadine.

Tuttavia, qui trovano spazio anche musei ed rinomati festival e concerti. Infatti, tale cittadina è stata designata Capitale europea della Cultura per il 2019, un importante traguardo, che fa capire ancora di più quanto sia fondamentale esplorare e preservare tale prezioso frammento del patrimonio italiano, che viene invidiato in tutto il mondo.

Le principali attrazioni storico-artistiche della Città dei Sassi

Quando si pensa a Matera i Sassi sono la prima cosa che viene in mente, ovvero l’antico insediamento abitativo costruito  nella roccia tufacea, che compone il vallone Gravina. Si tratta di un complesso architettonico perfettamente adattato al contesto naturale, che deve essere visitato almeno una volta nella vita. Da non perdere è anche la Cattedrale di Matera, in stile romanico, che sorge sugli antichi resti del monastero benedettino di Sant’Eustachio.

Tuttavia, in questa cittadina della Basilicata si trovano anche alcune suggestive chiese rupestri che risalgono, nella maggior parte dei casi, all’Alto Medioevo, che sono ricche di tesori nascosti, come cripte e stralci di affreschi. Sotto Piazza Vittorio si trova, invece, il Palombaro, una grande cisterna, costruita nell’800 come riserva idrica per gli abitanti della zona.

Per gli amanti dell’arte contemporanea, imperdibile è il Musma (Museo della Scultura Contemporanea di Matera), che raccoglie numerose opere importanti. Ma Matera è caratterizzata anche da aree naturali, di elevato pregio, come Il Parco della Murgia Materana, la Riserva Regionale San Giuliano ed il Colle Timmari. Luoghi di rara bellezza, dove vivere esperienze uniche a contatto con la natura.

Dove dormire e cosa mangiare a Matera

L’ospitalità della Città dei Sassi è davvero unica, e lo si capisce dalle tante possibilità pensate per accogliere i turisti nelle diverse stagioni dell’anno. Dormire a Matera può essere davvero un’esperienza unica, basta sapere a quali strutture affidarsi e di quali comfort si vuole disporre. Vi sono tante soluzioni concepite anche per chi viaggia con la famiglia al seguito e vuole ritrovare le comodità di casa.

E per quanto riguarda il mangiare? Sicuramente le pietanze servite nei ristoranti e nelle taverne di questo tratto del territorio delle Basilicata sono genuine e realizzate con i prodotti del territorio. La gastronomia locale è legata più che altro alla tradizione contadina e pastorale, che prevede l’impiego di legumi e verdure. Tra i piatti da assaggiare si può ricordare la Pignata, la Ciallèdd e la Capriata. Tuttavia, gli amanti del vino possono contare anche su rossi decisi (Agliatico, Primitivo) e bianchi profumati (Moscato).