Inserire l’educazione alla cittadinanza come materia di studio autonoma nelle scuole di ogni ordine e grado

di Simone Stefanini Conti

NewTuscia – In ambito Anci, associazione dei comuni italiani si assiste ad una piccola, grande rivoluzione quella che tanti sindaci e amministratori locali stanno portando avanti nelle proprie comunità: inserire l’educazione alla cittadinanza come materia di studio autonoma nelle scuole di ogni ordine e grado per formare cittadini responsabili, solidali e consapevoli di diritti e doveri. Una iniziativa che punta a recuperare il senso di appartenenza alla propria comunità, per imparare a prendersi cura degli spazi comuni e ad avere rispetto dell’altro contro ogni forma di pregiudizio e violenza.

Non solo lo studio della Costituzione, i ragazzi potranno apprendere anche i principi fondamentali dell’educazione alimentare, digitale e ambientale con particolare attenzione ai principi dell’uguaglianza e della legalità.

 Grandi nomi della cultura, dello sport e dello spettacolo, tra cui, Gigi Proietti, Adriano Panatta, Sigfrigo Ranucci, Alessandro Cattelan, Andrea Lucchetta, Vinicio Marchioni, Francesco Montanari, Vittorio Sgarbi, Gianfranco Pasquino, Paolo Nespoli e anche Nicola Piovani e la senatrice a vita Liliana Segre, hanno firmato la proposta di legge. Perché? Come dice Nicola Piovani: “C’era davvero bisogno”. O la senatrice Segre: “Se non l’aveste proposta voi, l’avrei fatto sicuramente io in Senato cercando un consenso trasversale”.

“Avere testimonial così importanti, che hanno firmato durante iniziative che si sono svolte a Firenze, – ha dichiarato l’assessore Massimo Fratini del Comune di Firenze con delega alla cultura dell’educazione civica – spero ci aiuti a raggiungere l’obiettivo di cinquantamila firme. Invito tutti a firmare, la raccolta firme scade a metà dicembre”.

Tutti possono firmare per raggiungere l’obiettivo delle cinquantamila firme, basta recarsi presso gli uffici del proprio Comune di residenza o farsi direttamente promotori dell’iniziativa presso il Comune.

Le informazioni, le regole da seguire e i moduli scaricabili (e da autenticare) per la raccolta delle firme sono disponibili di seguito.  Si può scrivere ad Anci all’indirizzo mail: educazionecivica@anci.it con foto e testimonianze video sulle ragioni per firmare.

2 pensieri riguardo “Inserire l’educazione alla cittadinanza come materia di studio autonoma nelle scuole di ogni ordine e grado

  • 13 Giugno 2019 in 12:13
    Permalink

    I simply want to tell you that I’m new to blogging and site-building and seriously liked your website. Likely I’m planning to bookmark your website . You definitely come with impressive writings. Cheers for sharing with us your blog.

    Risposta
  • 17 Giugno 2019 in 6:18
    Permalink

    Possessing read this I thought it had been quite beneficial. I value you taking time and work to put this article together. I when once again locate myself paying method to significantly time both reading and commenting. But so what, it was nonetheless worth it!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *