Giulia Napoleone e i suoi poeti, incontro a Roma con l’artista della Tuscia

A Roma un incontro con Giulia Napoleone, artista di fama internazionale che vive e lavora nella Tuscia, le cui opere sono esposte fino al 6 gennaio 2019 presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea a Roma (Viale delle Belle Arti 131) nella mostra antologica “Realtà in equilibrio” a cura di Giuseppe Appella. L’appuntamento, dal titolo “Giulia Napoleone e la poesia. Letture dai libri d’artista” è per venerdì 23 novembre 2018 alle ore 18 nella Sala delle Colonne, ingresso libero.

Interverranno il curatore della mostra Giuseppe Appella, il critico letterario Paolo Mauri e Franco Vitelli, docente ordinario di letteratura italiana, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. Sarà presente l’artista. I poeti che hanno accompagnato Giulia Napoleone nel corso degli anni e, tra il 1974 e il 2017, hanno firmato con lei i libri d’artista prodotti da noti editori italiani e stranieri, si alterneranno nella lettura delle loro poesie, completando, in questo modo, quanto la mostra accoglie e rende visibile.

Annelisa Alleva, Antonella Anedda, Primerio Bellomo, Marco Caporali, Maria Clelia Cardona, Francesco Dalessandro, Roberto Deidier, Paolo Febbraro, Biancamaria Frabotta, Rita Iacomino, Valerio Magrelli, Gabriella Pace, Elio Pecora, Rosa Pierno, Fabio Pusterla, Silvana Sinisi, Luigia Sorrentino, Brunello Tirozzi, Alberto Toni, Marco Vitale, Domenico Vuoto, Simone Zafferani hanno scelto, spiega Giuseppe Appella, “i versi che più mettono in evidenza la capacità di Giulia a raggiungere, senza mai farsi illustrazione, una nuova visione proprio attraverso la poesia che, a sua volta, non accompagna solo l’opera grafica ma ne potenzia le possibilità espressive e di comprensione, quindi il dialogo. L’una e l’altra sottolineano sempre l’importanza dell’immaginazione che, attraverso le forme, la luce, i colori fatti parola e viceversa, ferma l’incanto del silenzio, gli spazi nascosti tra un verso e un segno, un campo bianco e un brulichio di punti neri”.

Giulia Napoleone, in quasi mezzo secolo dedicato al libro d’artista, ha avuto modo di confrontarsi con Lucrezio, Hugo von Hofmansthal, Stéphane Mallarmé, Gottfried Benn, André Du Bouchet, Ennio Flaiano, Matthieu Messagier, Camillo Sbarbaro, Yves Peiré, trovando un porto sicuro in Charles Baudelaire (1996), Adonis (2008) e Leonardo Sinisgalli (2018) letti, per l’occasione, dall’attore Blas Roca Rey.
La mostra è aperta dal martedì a domenica con orario 8.30-19.30 nella Sala Aldovrandi. Biglietti: intero 10 euro, ridotto 5 euro. Info: 06.322981 – gan-amc@beniculturali.it –www.lagallerianazionale.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *