Pd Ladispoli: “Il servizio idrico deve rimanere alla Flavia”

NewTuscia – LADISPOLI – Il PD di Ladispoli esprime il più netto dissenso dai contenuti della lettera con la quale l’11 novembre scorso l’assessorato Regionale ai Lavori Pubblici invita il Sindaco ad avviare gli atti per il passaggio degli impianti del Servizio idrico ad Ato 2.

La lettera contraddice i risultati dell’incontro recentemente svoltosi in Regione, incontro nel quale l’Amministrazione e i Consiglieri Comunali di Ladispoli avevano ottenuto l’impegno della Regione a cercare soluzioni che possano salvaguardare le gestioni in autonomia come quella della Flavia Servizi.

A salvaguardare quindi gestioni che si sono dimostrate efficienti ed economiche nei servizi offerti alla comunità.

Il PD chiede che sia sospesa la validità della comunicazione dell’Assessorato e che sia convocata una nuova riunione della Commissione.

È inaccettabile che non siano tenute nella giusta considerazione le esigenze dei territori, in particolare quando si tratta di consentire la continuazione di un modello positivo di gestione pubblica.

PD – CIRCOLO DI LADISPOLI
GRUPPO CONSILIARE