Giornata internazionale contro l’obesità 2018

NewTuscia – Oltre quattro italiani su dieci hanno un problema di peso: il 32% della popolazione adulta è sovrappeso e l’11% è obeso. Un fenomeno che non risparmia la fascia infantile tanto che più del 23% dei bambini risulta in sovrappeso e l’11% in stato di obesità.

Tale condizione è causata sia nell’adulto che nel bambino, in parte da fattori genetici e familiari, più raramente da fattori ormonali, ma soprattutto da una scorretta alimentazione, caratterizzata da cibi altamente energetici con basso potere saziante, scarsa attività fisica ed in generale sedentarietà.

E’ possibile riassumere le regole da seguire per mantenersi in salute e con un peso idoneo, attraverso questi consigli alimentari e di corretto stile di vita.

  1. Fai movimento: scegliere attività fattibili e regolari (es. camminata a passo spedito per 3 volte la settimana per almeno 45 minuti oppure scendere e salire un piano di scale per 15 minuti un paio di volte al giorno.
  2. Fai attenzione ai condimenti: abituarsi ad utilizzare il cucchiaio come unità di misura dell’olio e non superare la porzione di un cucchiaio a pasto, preferire il condimento a crudo evitando sughi o intingoli particolarmente grassi
  3. Distribuisci bene i pasti della giornata: i tre pasti principali della giornata sono la colazione che non si deve mai saltare, il pranzo e la cena, piu’ due piccoli spuntini spezza fame a metà mattina e pomeriggio
  4. Mastica con calma, non essere vorace: una masticazione più lenta ed accurata permette una migliore digestione ed un maggiore senso di sazietà.
  5. Non eliminare cibi: pane, pasta e patate se cucinati idoneamente nei quantitativi e condimenti sono sani e non eccessivamente calorici,  ed aumentano il senso di sazietà
  6. Utilizza sempre delle verdure ai pasti principali: aiutano ad aumentare il senso di sazietà ed a fornire fibre e sali minerali importanti, la frutta non deve essere molto matura e può essere impiegata 2 massimo 3 volte al giorno
  7. Riduci o elimina l’alcol: il quale non fornisce calorie utili per l’organismo, riduce l’eliminazione dei grassi, ed è dannoso per molti organi. Preferisci l’acqua per dissetarti.
  8. Consuma il pesce: almeno 2 volte la settimana, le sue proteine sono una valida sostituzione della carne.
  9. Mantieni il tuo peso costante evitando forti dimagrimenti e l’effetto yo-yo
  10. Evita il proibizionismo esasperato: ricordando che la cosa proibita poi è sempre più desiderata.

E’ bene sempre ricordare che l’identità culturale e le tradizioni alimentari delle persone non possono essere cancellate anche perché il cibo ha un valore non solo nutrizionale ma anche edonistico, culturale e sociale, pertanto occasionalmente è possibile concedersi uno “sgarro” purché sia fatto con coscienza e consapevolezza del tipo di pasto che si sta per affrontare in modo da poter riprendere molto velocemente lo stile alimentare consigliato.

Dott.ssa Alessia Fuschino

Biologa Nutrizionista

Dir. Settore Alimenti e Nutrizione presso CSEA – Viterbo