Mondo dipinto Mostra antologica di Renzo Scopa

loading...

Mondo dipinto
Mostra antologica di Renzo Scopa
Sabato 6 ottobre  Museo Civico Rocca Flea, via della Rocca

Saluti
Massimiliano Presciutti, Sindaco di Gualdo Tadino
Presenta
Catia Monacelli, Direttore Polo Museale Città di Gualdo Tadino
Interviene
Saulo Scopa, Archivio Renzo Scopa
Omaggio
brani di Renzo Scopa tratti da “Il Segno della parola”
Interprete Stefano Galiotto, Note di Teatro
Con il patrocinio del Comune di Gualdo Tadino
Ingresso libero
Informazioni ed orari di apertura
Gualdo Tadino, 6 ottobre – 4 novembre 2018
Museo Civico Rocca Flea
Da giovedì a domenica e festivi 10.00-13.00/15.00-18.00
NewTuscia – GUALDO TADINO – Renzo Scopa nasce ad Urbino nel 1933, dove frequenta l’Istituto di Belle Arti, sotto la guida di Leonardo Castellani e Francesco Carnevali, diplomandosi con la qualifica di Maestro d’Arte Ornatore del Libro. Sempre presso lo stesso istituto urbinate, consegue il Diploma di Abilitazione all’Insegnamento della Calcografia. Nel 1954 è chiamato a realizzare le incisioni all’acquaforte che illustrano il libro “Contrasto del povero e del ricco” realizzato presso l’Istituto Statale d’arte di Urbino. Nel 1958 si trasferisce a Città di Castello dove insegna presso l’Istituto per Le Arti Grafiche e al Centro di Addestramento Professionale O.G. Bufalini. A partire dagli anni sessanta elabora un percorso di ricerca e sperimentazione tecnica, che procede per cicli tematici; percorso che continuerà in modo solitario e rigoroso per tutta la vita.