FdI: “Fatti in via Bianchi figli del finto buonismo”

NewTuscia – I fatti gravissimi avvenuti nel centro accoglienza in via Bianchi, con il pestaggio ed il ferimento di un poliziotto non sono altro che la punta dell’iceberg di una situazione divenuta insostenibile.

Fratelli d’Italia già qualche tempo fa aveva sollevato il problema della situazione critica della struttura con il sovraffollamento del centro e le condizioni igienico sanitarie precarie. A seguito di una raccolta firme e di un incontro con il prefetto chiedemmo il monitoraggio e l’eventuale chiusura dei locali, ma il nostro appello rimase inascoltato.

Questi sono i risultati di un finto buonismo portato avanti per anni e di mancati interventi utili ad arginare le violenti derive cui purtroppo siamo costretti ad assistere quotidianamente.

Alle forze dell’ordine, per l’ennesima volta oggetto di violenze, va tutta la nostra solidarietà insieme al sostegno ai residenti del quartiere costretti a vivere, tutti i giorni delle situazioni di intollerabile disagio.

Fratelli d’Italia – Viterbo