“Il girotondo della solidarietà”, servizio civile a Orte e Viterbo. Se ne parla a Fatti e Commenti

loading...

NewTuscia – VITERBO – Fino al 28 settembre 2018 è possibile per i giovani interessati presentare domanda di partecipazione al progetto “Il Girotondo della Solidarietà” di Servizio Civile., di ciui abbiamo parlato con la prof. Giovanna Cavarocchi presidente di Auser Viterbo, l’Associazione che cura l’invecchiamento attivo degli anziani e con il giovane Federico Balestrucci che ha svolto il Servizio Civile lo scorso anno.

Il Progetto “Il Girotondo della Solidarietà” ha come Area di Intervento l’Assistenza e gli Anziani e vede il coinvolgimento e  la partecipazione di Auser Viterbo, in collaborazione con Spes Centro di Servizio per il Volontariato del Lazio  (con 2 posti per giovani volontari a Viterbo e 1 ad Orte) con sede a Viterbo, Via Saragat 8, Telefono sede: 0761.353230 Referente: Raimondo Raimondi .

Fino ad oggi 28 settembre 2018 è possibile presentare domanda di partecipazione tramite il sito www.scelgoilserviziocivile.gov.it – ad uno dei 5.408 progetti, tra cui  “Il Girotondo della Solidarietà“, che si realizzeranno tra il 2018 e il 2019 su tutto il territorio nazionale e allestero.

Nel bando nazionale sono inseriti anche i 94 progetti all’estero, che vedranno impegnati 805 volontari, e i 151 progetti “sperimentali” che consentiranno a 1.236 giovani di “collaudare” alcune novità introdotte dalla recente riforma del servizio civile universale.

Sono 53.363 i posti disponibili per i giovani tra i 18 e 28 anni che vogliono diventare volontari di servizio civile.

Sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio nella sezione “Selezione volontari SCN” ci sono tutte le informazioni e la possibilità di leggere e scaricare i bandi.

“Il servizio civile  – ha dichiara il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega a pari opportunità, giovani e servizio civile universale Vincenzo Spadafora – rappresenta un momento unico per la crescita dei nostri giovani, per scoprire le proprie potenzialità, per entrare in contatto con il profondo senso di cittadinanza attiva e solidarietà sociale. Siamo molto felici di poter annunciare questo bando a seguito di una prima fase di consultazione con le principali organizzazioni e con la rappresentanza di volontari che svolgono attualmente progetti.

Fin da subito, a cominciare proprio da questo primo bando, abbiamo accolto alcune istanze dei ragazzi. Tra queste, vi è l’esigenza di avere maggiore certezza nell’avvio dei progetti in modo da programmare la propria vita. Il mio impegno nei prossimi mesi – ha concluso il Sottosegretario – sarà volto proprio ad aumentare le occasioni di incontro e confronto con i 53.363 volontari in servizio, attivando strumenti di valutazione diretta e anonima da parte dei partecipanti, sviluppando strumenti digitali e non ma, soprattutto, immaginando occasioni di incontro tra i volontari che hanno concluso il servizio civile e i nuovi che partiranno”.

Quest’anno, per facilitare la partecipazione dei giovani al Bando volontari e, più in generale, per avvicinarli al mondo del servizio civile, è stato realizzato il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it che, grazie al linguaggio più semplice, diretto proprio ai ragazzi, potrà meglio orientarli tra le tante informazioni e aiutarli a compiere la scelta migliore.

Nella sezione “Bando Nazionale” è possibile consultare il bando, l’allegato 1 con l’elenco degli enti e relativo sito internet su cui sono pubblicati i progetti ordinari e l’allegato 1bis con l’elenco dei progetti sperimentali.  Nella sezione “Bandi Regionali” è possibile consultare i bandi e, nei rispettivi allegati 1, gli elenchi  degli enti e relativo sito internet su cui sono pubblicati i progetti ordinari.