CNA Sostenibile: inaugurati due corsi di formazione rivolti ai disoccupati nel settore Legno/arredamento

NewTuscia – VITERBO – Arrivano da diversi centri del Lazio, e quasi la metà sono donne, i trenta giovani (ventisei allievi più quattro uditori) che da ieri partecipano ai corsi di formazione organizzati a Viterbo da CNA Sostenibile per lo sviluppo di nuove competenze nell’artigianato del legno/arredamento. “Abbiamo ricevuto un numero davvero elevato di domande di ammissione a questa esperienza, resa possibile dal cofinanziamento Regione Lazio – Unione Europea (Por Fse2014-2020). E non è stata semplice la selezione degli allievi, in prevalenza giovani e molto motivati. Segno che abbiamo proposto un’offerta formativa che mancava, non solo nella Tuscia ma nel territorio regionale”, afferma Luana Melaragni, responsabile di CNA Sostenibile.

Tredici allievi, lo ricordiamo, frequentano un corso di 365 ore per conseguire l’attestato in “progettazione digitale e realizzazione di prototipi in 3D”. Gli altri tredici hanno come obiettivo, invece, la qualifica di “artigiano del legno e dell’arredamento – digital maker”: in questo caso, la durata del corso è di 640 ore. Alle lezioni in aula seguiranno stage in laboratorio e in alcune falegnamerie. Sono stati ammessi, come si è detto, anche quattro uditori.

“Tradizione e innovazione nella lavorazione del legno. Digital designers & makers”, è il titolo del progetto, “elaborato avendo chiaro l’obiettivo del bando ‘Mestieri’ della Regione Lazio, che era quello di recuperare e valorizzare gli antichi mestieri in un’ottica di innovazione e di creazione di occupazione. E’ stata determinante, ai fini della costruzione del percorso formativo, la conoscenza diretta dei bisogni e delle potenzialità del settore, maturata – sottolinea la responsabile di CNA Sostenibile – grazie al contatto quotidiano del sistema CNA con le imprese artigiane. Ciò ci ha consentito di presentare un’offerta che risponde alla domanda di formazione delle competenze giuste per la tutela e il rilancio del made in Italy, del nostro grande artigianato. Sono incoraggianti – conclude Luana Melaragni – la convinzione e la determinazione che abbiamo visto negli allievi in occasione della inaugurazione dei corsi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *