Trapianto facciale, l’assessore D’Amato: “Aperte nuove frontiere”

loading...

NewTuscia – ROMA – “Voglio ringraziare le équipe che questa mattina all’alba hanno terminato un delicatissimo trapianto allogenico facciale presso l’Azienda ospedaliero-universitaria Sant’Andrea di Roma e il coordinamento della rete trapianti nazionale e regionale. Per circa 27 ore chirurghi, anestesisti e infermieri si sono alternati in sala operatoria per un trapianto unico nel suo genere e che è stato possibile solo grazie allo straordinario coraggio e generosità dei famigliari della donatrice. Nel Lazio, a Roma e all’Azienda ospedaliero-universitaria Sant’Andrea si è aperta una nuova frontiera della scienza trapiantologica nel nostro Paese. Siamo stati in apprensione per 48 ore ed abbiamo seguito costantemente l’attività delle équipe chirurgiche in stretto contatto con il coordinamento della rete trapianti. Ora monitoriamo con la massima cautela l’evoluzione della situazione post operatoria, ma tecnicamente l’intervento è riuscito”.

Lo dichiara in una nota l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.