Tarquinia: Il S.I.B. (Sindacato Italiano Balneari) di Tarquinia sarà presente alla manifestazione per salvare il Fiume Marta

loading...

NewTuscia – TARQUINIA – Il 24 Settembre alle 17.30 è stata convocata una riunione a Bolsena presso la sede del Cobalb organizzata dai sindaci per discutere dello stato dei lavori di riqualificazione dell’anello circumlacuale e delle criticità che da troppo tempo interessano uno dei maggiori depuratori che utilizzano il Fiume Marta per convogliare i reflui urbani “depurati”.

Saremo presenti per sostenere, il consigliere Rosita Cicoria del comune di Montefiascone, le associazioni che insieme a noi chiedono di porre fine ai continui sversamenti di reflui non depurati, nel Lago di Bolsena e nel Fiume Marta, che vuol dire, conseguentemente inquinamento del Mare a Tarquinia.

“Il S.I.B. di Tarquinia da sempre impegnato per il risanamento del Fiume Marta, ricorda che i comuni interessati per l’inquinamento del Fiume Marta sono: Viterbo,Bolsena, Montefiascone, Marta, Capodimonte, Valentano, Gradoli, Grotte di Castro e San Lorenzo Nuovo, Tuscania e Tarquinia, che vengono serviti dai rispettivi depuratori, che utilizzano il Fiume, causando l’allarme ambientale per l’inquinamento del Marta.

“Come Presidente del Sindacato e come operatrice turistica, mi sento in dovere di rispondere alla domanda dei cittadini che chiedono di salvare il Fiume, il mare e il turismo, che ogni anno paga pegno per l’inefficienza dei depuratori e dei Sindaci che evidentemente non sono preoccupati alla pari di noi, di come si stia uccidendo la risorsa naturale, il turismo balneare e di conseguenza l’economia locale.

Ricordiamo sempre, per chi non l’avesse ancora visto, il documentario “Salviamo il Fiume Marta” https://youtu.be/O9-dzZw6rNk, del 2011.

Il Presidente del S.I.B. Tarquinia  Marzia Marzoli   

 

loading...