Notte bianca della biodiversità alle Saline di Tarquinia

NewTuscia – TARQUINIA – La Riserva Naturale Statale “Saline di Tarquinia”, ha ospitato l’evento denominato “La Notte bianca della biodiversità” realizzato dal Reparto Carabinieri per la Biodiversità di Roma, attraverso il locale Nucleo che durante tutto l’anno tutela il sito, habitat importantissimo per il ripopolamento animale.

Sabato scorso, quindi, dalle ore 21 e fino alle ore 23 e 30, oltre 300 persone hanno avuto l’occasione pressoché unica di vivere la Riserva in notturna, godendo di un’apertura straordinaria alla scoperta della Natura, dei suoi rumori, dei suoi profumi.

Scopo della manifestazione è stato quello di promuovere l’osservazione e lo studio della fauna notturna locale e favorire la conoscenza e divulgazione delle Riserve Naturali e delle attività che in esse si svolgono

La preziosa collaborazione di alcuni astrofili ha fatto sì che i tanti partecipanti (tra i quali numerose famiglie) abbiano potuto ammirare stelle e costellazioni, in un’atmosfera incantevole, in una notte di luna nuova, senza luci artificiali e senza rumori.

I visitatori, lungo un percorso appositamente creato all’interno del vecchio impianto di produzione del sale, accompagnati da Carabinieri Forestali esperti nell’educazione ambientale, hanno avuto modo di abbandonare per qualche ora la confusione della vita quotidiana per immergersi nella Natura, scoprire la storia delle Saline e vivere un’esperienza particolare e significativa legata alla riscoperta delle proprie emozioni e dei propri sensi.

Un evento speciale, dove, col favore della tenebre, per i partecipanti è stato possibile, almeno per una notte, riappropriarsi della ricchezza misteriosa della vita notturna degli ecosistemi e diventarne parte.

Una serata per innamorati della natura, che dovrà contribuire alla creazione di coscienze autenticamente ambientaliste ed alla nascita di uno spontaneo rispetto degli ecosistemi: solo così, conoscendo l’importanza della biodiversità e della conservazione degli equilibri ecologici, si avrà una efficace prevenzione dei comportamenti negativi a danno della Natura e l’inizio di cicli comportamentali virtuosi verso di essa, elemento fondante di tutta la vita sul nostro Pianeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *