Cena medievale e rinascimentale a Marta e Capodimonte

loading...

NewTuscia – MARTA – Tutti a cena a Marta e Capodimonte. Questa sera alle ore 20. In contemporanea. A Marta, al borgo dei pescatori, cena medievale. A Capodimonte, a piazza della Rocca, menu rinascimentale. Il tutto nell’ambito dell’evento “Marta e Capodimonte insieme nella storia” organizzato dalle reti di impresa Visit Marta e Naturalmente Capodimonte in collaborazione con le amministrazioni comunali dei territori, le realta associative e Confesercenti.

“Per la prima volta – dicono la presidente di Visit Marta Susanna Cherchi e la vice presidente di Naturalmente Capodimonte Francesca Ferri – le due città si uniscono in un solo evento per promuovere il territorio del lago di Bolsena e valorizzare il mondo del commercio. In quest’ottica abbiamo organizzato un evento che coinvolge due grandi città del lago e la loro storia. Medievale e rinascimentale, che valorizzeremo attraverso cortei, rievocazioni storiche, eventi culturali e cene”.

I menu. A Marta, cena medievale. Cena medievale con granuli di coppo aromatizzata con bruschetta, zuppa di cicerchia con maltagliati al profumo di porcino, manualetti con filetti di persico reale e luccio, tranciotto di maiale agli aromi del re, anguilla con vernaccia alla papa Martino IV, spicchiata con marmellata, ricotta e fichi. La cena di Marta è preparata da Giuliano Rocchi con il circolo culturale Alberto Lisoni, già organizzatori della sagra del lattarino e della festa del pescatore.

A Capodimonte, cena rinascimentale con salviata, uova ripiene, formaggio e miele, herbolata de maio, purè di lenticchie, pici alle molliche, zuppa di ceci, porchetta in agrodolce con cipolline arrosto, torta di riso.

“Le rievocazioni storiche – spiega invece la Pro Loco di Marta – in un Paese dal passato così ricco come il nostro sono sempre più ricercate. L’obiettivo è quello di non dimenticare la nostra storia, le nostre origini e non perdere memoria dei modi passati. L’attaccamento alla storia per Marta e Capodimonte è forte, come è profonda l’impronta che queste due gemme sul lago hanno, sia con la storia medievale che con quella antica. La ricchezza del Lago di Bolsena, da sempre ha attirato gli uomini a vivere e a stanziarsi nelle nostre zone. Pensiamo al sito di Bisenzio per Capodimonte o alla presenza di Amalasunta sull’isola Martana e subito ci rendiamo conto che questi due paesi con la storia hanno un legame antico e indissolubile”.