Finale al Torneo Nazionale open di Tennis in programma ad Acquapendente

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – Il bel tempo lancia la volata finale al Torneo Nazionale open di Tennis in programma ad Acquapendente. Tra recuperi di ottavi e quarti di finale filo conduttore qualità di gioco e di tecnica. Per la gioia ed il gongolamento del Presidentissimo Enrico Barberini. A mettere a segno la prima sorpresa di giornata è il Categoria 2.5 Alessandro Scialla (un onestamente impronosticabile facile successo per 6-3 / 6-1 sul più quotato Categoria 2.4 Davide Natazzi). Tutto semplice per il Categoria 2.4 Daniele Catini che lascia solo un game (6-1 / 6-0) al Categoria 2.8 Paolo Pasini.

Percorso più complesso ma comunque alla fine sempre vincente per il Categoria 2.4 Nicolò Catini. Arriva un complicato tie-break vincente 7-6 nel primo seguito da un sempre vincente più liscio 6-2 contro il Categoria 2.7 Emanuel Fiorentini. Nella sfida tra Categoria 2.4 Andrea Taliani supera per 6-4 / 6-2 Lorenzo Santini. Il Categoria 2.4 Daniele Catini scende nuovamente in campo per un doppio turno. Soffre ma alla fine vince contro il Categoria 2.5 Fausto Barili. Dopo aver vinto 6-1 il primo set e perso 6-3 il secondo si aggiudica per 6-0 il terzo. Più semplice il successo per il Categoria 2.4 Nicolò Catini. Che dopo aver sofferto ma vinto il primo set per 7-6 si aggiudica facilmente per 6-1 il secondo parziale contro il pari categoria Mattia Mannocci. A fine sessione, infine, il Categoria 2.4 Flavio Cobolli supera per 6-2 / 6-4 il Categoria 2.5 Alessandro Scialla. Pirotecnico il programma della giornata finale di Domenica 26 Agosto, diretto dal Giudice arbitro Fabio Mosci, dai Direttori di campo Renzo Renzetti e Fabio Calandri, coadiuvati nella preparazione dei campi dal custode Fausto Piazzai. In mattinata campo 1 si svolgerà la prima semifinale del tabellone finale seguita dalla finalissima di quello limitato di Terza Categoria. Nel campo 2 la seconda semifinale e la finalissima del tabellone limitato di Quarta Categoria. Nel pomeriggio la finalissima a cui seguirà cerimonia di premiazione.

GIORDANO SUGARONI