Acquapendente, tutto pronto per le quattro giornate del “Viaggio nella civiltà contadina ed artigiana”

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – A partire da giovedì 23 agosto fino a domenica 26 si svolgeranno le quattro giornate dell’edizione 2018 del “Viaggio nella civiltà contadina ed artigiana” di Acquapendente.

In queste quattro sere il centro storico sarà addobbato a festa ed invaso da iniziative: spettacoli musicali, stand gastronomici, mostre, eventi ed approfondimenti culturali.

Quest’anno, con l’adesione al circuito interregionale del #FolkFest2018, ci saranno spettacoli musicali di buona qualità, a cui si unirà l’ormai tradizionale esibizione del Coro Vox Antiqua al Teatro Boni.

Questo il programma musicale:

Giovedì 23 agosto

ore 22.00 in Piazza G. Fabrizio: ACQUARAGIA DROM, musica delle province zingare d’Italia.

Venerdì 24 agosto

ore 19.00 per le vie cittadine: MOTOFOLK;

ore 22.00 in Piazza G. Fabrizio: LA COMPAGNIA DELLA PANATELLA;

ore 22.00 al Teatro Boni: CORO VOX ANTIQUA, tradizione e sentimento 8a edizione, Fratelli d’ Italia, canti patriottici e dei  soldati dal Risorgimento alla Grande Guerra.

Sabato 25 agosto

ore 22.00 in Piazza G. Fabrizio: STEFANO SALETTI E BANDA IKONA

Domenica 26 agosto

ore 22.00 in Piazza G. Fabrizio: RAFFAELLO SIMEONI, la grande voce della Mater Sabina.

Altra attenzione particolare è stata data alle mostre:

dal 23 al 31 agosto presso la Biblioteca Comunale la mostra LA CINTA MURARIA DI ACQUAPENDENTE, con presentazione in apertura alle ore 18.00 del volume di Renzo Chiovelli;

dal 23 al 31 agosto presso la Biblioteca Comunale la mostra IL MEDIOEVO DEI SOLDATINI;

dal 23 al 26 agosto presso il chiostro di San Francesco la mostra ENNIO DE SANTIS, PITTORE, POETA E SCULTORE;

dal 18 al 31 agosto presso la Galleria Falzacappa Benci, in via Roma n.6, DONNE NELL’ARTE, mostra di pittura di Concetta Cappelletti, Rosanna Chiani, Cristina Rocca e Paola Sanna;

dal 23 al 26 agosto, presso il Teatro Boni, LA CAMPAGNA DEL PIEDINO, mostra fotografica a cura di Roberto Antonini.

Altri eventi ed esposizioni:

L’INSALATA DELLA NONNA, dal campo alla tavola, venerdì 24 e domenica 26 ore 18.00 – 20,00, Museo della Città – Costo € 10 (prenotazione obbligatoria);

DOLCE SHOW COOKING, i biscotti al vino con Iside De Cesare, sabato 25 ore 18.00 – 20.00, Museo della Città – Costo € 15 (prenotazione obbligatoria);

FAMO CHE IO ERO… giochi popolari per grandi e piccini, da giovedì 23 a domenica 26 ore 10,00 – 13,00 / 17,00 – 18,00, Museo della Città;

LA MIA FRANCIGENA, due scarpe e una borraccia da Proceno a Monterosi, presentazione del libro di Stefano Mecorio, venerdì 24 agosto ore 17.30, Sala Chico Mendes (sede Riserva Naturale Monte Rufeno);

MAREMMA NEL TUO SPAZIO, presentazione del libro di Ennio De Santis, sabato 25 agosto ore 18.00, Chiostro di San Francesco;

PASSEGGIATA AL VILLAGGIO DEL CARBONAIO, a cura del personale della Riserva Naturale Monte Rufeno;

APPROFONDIMENTI SULLA COLTIVAZIONE SOSTENIBILE DELL’OLIVO, DEGUSTAZIONE CON LA FOCACCIA COTTA NELL’ANTICO FORNO A LEGNA, a cura di Alessandro e Claudio, Ass. Il Ginepro, domenica 26 agosto ore 10.00, Casale Felceto Riserva Naturale Monte Rufeno.

Particolarmente ricco il programma di Officina Kairos in Piazza Costa San Pietro che tutti i giorni alle 18.00 apre il mercatino dedicato all’antica tradizione dei cesti, alle ore 19.00 apre la mostra “Gli utilizzi delle piante secondo l’antica tradizione aquesiana, ed alle 21.30 propone ogni sera uno spettacolo musicale: si comincia giovedì con TRE PAZZI AVANTI, venerdì MOMENTI DI PIZZICA, sabato musica a sorpresa con OPEN JAM SESSION e domenica con una festa di chiusura finale.

C’è poi il programma della Cooperativa L’Ape Regina, che tiene aperti la Torre Julia de Jacopo, il Museo del Fiore, il Museo della Città e la Pinacoteca, e che propone, oltre alle consuete esposizioni, gli eventi su prenotazione.

Inoltre ci sarà un fiorire di mercatini, intrattenimenti vari ed altri eventi spontanei che renderanno ancora più vivace la festa e che favoriranno l’afflusso ai numerosi stand gastronomici, presenti in ogni angolo della città e che sarebbe troppo lungo elencare.

Insomma, l’edizione 2018 del “Viaggio nella civiltà contadina ed artigiana” è più che mai ricco di iniziative e si prospettano quattro serate particolarmente vivaci, per tutti i gusti.

Grazie alla collaborazione di tanti giovani e meno giovani il borgo si animerà al suono e ai passi della tradizione, le piazzette vestite a festa accoglieranno turisti alla ricerca dei sapori e delle emozioni del passato.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con la Pro Loco di Acquapendente, la Riserva Naturale Monte Rufeno, UMBRIA FOLK FESTIVAL, la Comunità Montana Alta Tuscia Laziale e con il  contributo della Regione Lazio, il patrocinio di Cittaslow International e Cna Associazione di Viterbo Civitavecchia.