Giulio Zelli: “Rimpasto delle deleghe al comune di Vetralla e l’amministrazione diventa Pd”

loading...

 

Giulio Menegali Zelli Iacobuzi

NewTuscia – VETRALLA – Il gruppo Passione Civile cede il passo al Partito Democratico, quelli che dovevano essere motore dell’amministrazione Coppari,  coloro che avrebbero dovuto dare il cambio di passo (dicevano in campagna elettorale), i fautori del cambiamento, alzano bandiera bianca; il tutto certificato dal loro sindaco che non può far altro che assistere al fallimento.

Da lunedì 30 Luglio sono i

n vigore le nuove deleghe e l’assessore Pasquinelli ne esce fortemente ridimensionato negli incarichi, mentre l’assessore Postiglioni fa il pieno. Ma andiamo con ordine.

L’assessore Palombi Anna Maria eletta in quota Passione Civile, pronti via, il giorno dopo la sua nomina, è passata armi e bagagli al PD (subito persa!), lascia la delega alla Sanità a favore del suo collega di partito Postiglioni, e conferma i Servizi Sociali. L’assessore Costantini, Passione Civile, resta con le sue deleghe al Bilancio, Programmazione Economica, Tributi, Politiche Europee ed aggiunge Polizia Locale, il giusto premio per aver sostenuto Panunzi, candidato PD alle ultime regionali, piuttosto che la moglie del Pasquinelli stesso. Il vice-sindaco Tosini (PD) perde l’Urbanistica a favore di Postiglioni ma aggiunge, alla Manutenzione e Personale, la delega all’Ambiente, che è stata revocata al Pasquinelli. Ricapitoliamo poi l’assessore Postiglioni (PD) che perde  deleghe di secondo piano, quali Commercio e Polizia Locale, ed aggiunge al Patrimonio le deleghe all’Urbanistica, Sanità e Agricoltura.  All’assessore Pasquinelli, perso l’

Ambiente, unica delega veramente pesante, resta il Turismo, lo Sport, Protezione Civile, Commercio e Attività Produttive,.

Non c’è che dire, un successone per quelli di Passione Civile, si erano accordati nel 2016 col PD che doveva servire a farli vincere per andare ad amministrare, dopo due anni il PD governa, o meglio dire il duo Postiglioni-Tosini amministra veramente, decide, ha in mano tutte le deleghe più importanti ed incisive ed esprime un consigliere provinciale sempre nella persona del Postiglioni. Due anni segnati da molte le defezioni interne a Passione Civile, anche di sostenitori della prima ora; il risultato di tutti questi anni di lavoro è essere riusciti a portare il PD al governo di Vetralla, cosa che non sarebbero mai riusciti a realizzare. Da qui il giudizio di questi due anni di amministrazione che non può essere che negativo, la bocciatura dell’assessore Pasquinelli è altrettanto palese, basti pensare ai ritardi sul bando della raccolta differenziata sul quale ormai siamo al ridicolo. In sintesi un bando già assegnato dalla precedente amministrazione, sono stati capaci di avviare un ricorso al TAR per revocarlo, di buttare al vento 25mila Euro,  perdere il ricorso e ad oggi ancora non è dato sapere quando partirà il servizio; stando alle parole del Pasquinelli in dichiarazioni pubbliche sulla stampa, quindi facilmente riscontrabili, doveva essere Ottobre scorso, poi Marzo, poi Maggio, poi Luglio, ora invece non è dato sapere quando. Intanto la TARI è stata indebitamente aumentata del 30% da questi signori, mentre i cassonetti in giro per il paese sono stracolmi e si verificano situazioni al limite dell’emergenza.

Lo spostamento a sinistra è compiuto, come la fine di Passione Civile, e cosa ancora più grave, il tutto sancito dallo stesso sindaco Coppari, che invece dovrebbe avere l’onestà intellettuale di ammettere la sua incapacità nel gestire questi personaggi, a loro volta inadeguati ad amministrare Vetralla.

Purtroppo in tutto questo siamo stati profeti, questo non ci solleva dal fatto che a rimetterci per questi giochetti, sono i cittadini di Vetralla.

Noi per Vetralla 
Giulio Zelli Sindaco