Tarquinia e il mare nell’antichità: alle origini della civiltà etrusca

loading...

NewTuscia – TARQUINIA – Continuano alla Torre di Dante, gli incontri del ciclo di conferenze “Tra Terra e Mare. Quello di venerdì 3 agosto, alle ore 21.30, rientra anche tra la serie di eventi che nel prossimo weekend animeranno la manifestazione “Rasenna”, ideata e diretta da Giuseppe Calandrini, e che culminerà nello spettacolo omonimo di teatro cinematico il giorno seguente, sabato 04 agosto, presso lo spazio verde alla Barriera San Giusto.

Relatore è il Presidente della S.T.A.S., Alessandra Sileoni, l’archeologa tarquiniese con incarichi universitari e ministeriali, che sintetizzando i temi fondanti dei due eventi sopracitati, tratterà del rapporto delle città dell’Etruria costiera – in particolare di Tarquinia – con il mare, e di quanta parte esso abbia avuto per la nascita del popolo dei Rasenna, termine con cui gli Etruschi identificavano sé stessi. Il mare ha poi rappresentato un vettore di crescita socio-economica nonché politica: veicolo di merci, di genti straniere,  di usi e costumi, di culture allotrie, ma anche scenario di scontri bellici che hanno fatto la storia di questo popolo e di Tarquinia, dalle origini fino alla romanizzazione.

Alessandra Sileoni