Due proprietari di B&B denunciati dalla Polizia di Stato

loading...

NewTuscia – ORVCIETO – Mancata segnalazione delle persone alloggiate: con questa accusa sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Terni i gestori di due diversi esercizi che sono incappati nei controlli effettuati dal personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Orvieto su disposizione della Questura di Terni.

Dalle indagini effettuate da parte del personale della Polizia di Stato è emerso che, nei mesi scorsi, in entrambi i casi i titolari degli esercizi, pur ospitando molti turisti, anche stranieri, presso le proprie strutture ricettive e pur pagando la tassa di soggiorno al Comune di Orvieto, non avevano effettuato nessuna registrazione al portale alloggiati web della Polizia di Stato, come previsto dalla normativa vigente, che recita: “Tutti i gestori di strutture ricettive hanno il dovere di comunicare telematicamente alla questura le generalità dei propri ospiti. L’obbligo della registrazione degli ospiti vale anche per le strutture extra-alberghiere come bed & breakfast, agriturismi, case e appartamenti per vacanze, ostelli, alloggi rurali e residence” e che prevede, in caso di mancata segnalazione, il pagamento di un’ammenda fino a 200 euro e l’arresto fino a tre mesi.

Questa realtà è emersa quando gli agenti hanno effettuato delle verifiche e degli accertamenti nel settore degli alloggiati ed hanno fatto i dovuti riscontri accedendo alla banca dati a loro disposizione.

Per i titolari dei due B&B, entrambi orvietani, incensurati, è scattata la denuncia per la violazione del TULPS – Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.