Matteo Olivetti e La terra dell’abbastanza al Tuscia Film Fest 2018

Venerdì 13 luglio al Tuscia Film Fest arriva l’esordio cinematografico italiano dell’anno.Matteo Olivetti, giovane protagonista del film, sarà in piazza San Lorenzo (ore 21.15) per presentare il potente e sorprendente La terra dell’abbastanza dei fratelli D’Innocenzo.

Definito dalla critica come uno dei film più potenti dell’anno, “una meraviglia” dalla rivista statunitense Hollywood Reporter e “impressionante” dallo Screen Daily, l’opera prima dei gemelli D’Innocenzo, presentato alla Berlinale 2018, ha come protagonisti Mirko (Matteo Olivetti) e Manolo (Andrea Carpenzano). Due giovani amici della periferia di Roma, bravi ragazzi fino al momento in cui, guidando a tarda notte, investono un uomo e decidono di scappare. La tragedia si trasforma in un apparente colpo di fortuna: l’uomo investito è un pentito di un clan criminale e facendolo fuori, si sono guadagnati il rispetto e il denaro che non hanno mai avuto. Un biglietto d’entrata per l’inferno che scambiano per un lasciapassare verso il paradiso.

La terra dell’abbastanza, dove bisogna farsi bastare quello che c’è perché non si ha la possibilità di scegliere, è immersa, secondo le parole dei registi originari di Tor Bella Monaca“in un luogo dove la sconfitta è già scritta”. E aggiungono: “In un mondo in cui la sofferenza è sinonimo di debolezza i nostri due protagonisti si spingono oltre il limite della sopportazione, fingendo di non sentire nulla. Andranno fino in fondo, perché quando il sangue non fa più impressione e la paura non è più meccanismo di difesa, la violenza diventa l’unico linguaggio comprensibile”.

In merito alla scelta degli attori: “Di Matteo ci ha colpito il suo prendere a mozzichi la vita; in Andrea abbiamo trovato l’anima malinconica che cercavamo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *