Orte. A settembre proponiamo un dibattito pubblico con maggioranza e opposizioni sui programmi e le realizzazioni urgenti e necessarie

di Stefano Stefanini

Stefano Stefanini

NewTuscia – ORTE – Nel consuntivo di Bilancio Comunale 2017 sono contenuti i provvedimenti presi , le realizzazioni conseguite, i ritardi o le mancate realizzazioni in programma, che purtroppo non hanno avuto un esauriente dibattito in Consiglio Comunale di Orte, a causa delle note polemiche e al l’abbandono dell’aula da parte delle opposizioni  a causa dell’asserito mancato rispetto  dei tempi legali di convocazione dell’Assemblea cittadina.

Questi i temi salienti:

– il rilancio del territorio attraverso la convenzione con la Facoltà di ingegneria de La Sapienza per creare opportunità di impresa ed occupazionale, che dovra’ essere necessariamente orientata all’adozione di provvedimenti concreti

– il rilancio turistico e culturale del territorio, con manifestazioni di  rilevanza nazionale,  come il Festival Alberini, Spartan Race,

– lo studio per l’appalto per un nuovo sistema di raccolta differenziata che dovrebbe  premiare i  virtuosi e penalizzare i maleducati e gli “imbrattatori”;

– gli interventi di riqualificazione del verde pubblico  e dell’arredo urbano;

– il nuovo piano di viabilità comunale;

– la realizzazione di nuovi affidamenti del canile, del cimitero, del centro H.;

– la realizzazione del percorso ciclo-pedonabile nel territorio comunale con l’adesione al Contratto di Fiume, con tempi certi di realizzazione e fruizione;

–  la nuova gestione della pubblica illuminazione con il fine di una maggiore luminosità ai quartieri della città, per una maggiore sicurezza e potenziamento di illuminazione artistica;

– l’efficientamento energetico degli istituti scolastici, con i  finanziamenti ottenuti per il risanamento della rupe, il restauro del CinemaTeatro Filoteo Alberini

– la nuova gestione del parcheggio Ferrovie dello Stato Molegnano, per cui e’ stata avviata la procedura di gara, con la previsione di una copertura con pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica, come peraltro proposto a suo tempo dal sindaco di un comune limitrofo per affrontare con la vendita di energia elettrica in eccedenza rispetto al fabbisogno per compensare  i costi di gestione del parcheggio e non gravare troppo sulle tariffe di utilizzo a carico degli utenti pendolari .

– altro argomento che proporrei alla discussione e’ la volontà di dar corso alla variante stradale all’abitato di Orte Scalo, con collegamento dal parcheggio FF.SS. di  Molegnano all’area autostradale e interportuale, opera che decongestionerebbe il traffico veicolare legato al pendolarismo, risolvendo le problematiche connesse di sicurezza stradale, specie pedonale, di inquinamento atmosferico ed acustico determinati dall’enorme flusso veicolare giornaliero generato dallo spostamento dei viaggiatori pendolari.

In relazione alla mancata discussione in consiglio comunale del consuntivo di bilancio 2017 , ai successivi comunicati delle opposizioni Anima Orte (PD) e Idee Chiare e della maggioranza ed al recentissimo comunicato del segretario cittadino del PD di Orte, ci sembra opportuno invitare tutte le parti politiche ed istituzionali coinvolte ad un dibattito pubblico, con la moderazione di chi scrive e di altri colleghi giornalisti, da svolgersi ormai dopo l’estate, in settembre, per fare il punto di fronte ai cittadini sui temi individuati

Ripercorriamo l’iter amministrativo dello studio commissionato dal Comune dinOrte al Centro di Ricerca per il Trasporto e la Logistica dellUniversità La Sapienza per il progetto Orte, città della logistica.

Il progetto e’ stato presentato il 26 gennaio 2018 presso l’aula consiliare di Palazzo Nuzzi con l’illustrazione della Convenzione sottoscritta dal  comune di  Orte  e il  Centro di ricerca per il Trasporto e la Logistica dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, rappresentato dal Direttore del Centro prof. Luca Persia, che dirige l’indagine operativa  “Orte Città della logistica”.

Come anticipato dall’assessore comunale all’Urbanistica e Viabilità, Daniele Proietti,  lo studio è finalizzato  a  individuare l’adozione di politiche di sviluppo in ambito della Mobilità, dei Trasporti e della Logistica, allo scopo di creare concrete condizioni per la crescita economica ed occupazionale del territorio comunale e, più in generale del territorio più vasto della provincia di Viterbo e della provincia di Terni.

Il Comune di Orte intende, per quanto di propria competenza, intende potenziare le infrastrutture stradali, ferroviarie e logistiche esistenti rimuovendo i colli di bottiglia, e favorendo la co-modalità, anche mediante lo sviluppo di nuove aree logistiche appositamente progettate per favorire nuovi insediamenti ed accrescere il mercato, e con la finalità di creare un “brand”, un marchio “Orte Città della logistica”, per favorire iniziative istituzionali di promozione a livello nazionale ed internazionale del territorio comunale.

Ricordiamo che il Centro di ricerca per il Trasporto e la Logistica  nel 2008 ha condotto per conto della Regione Lazio gli studi per la definizione del Piano Regionale del Trasporto Merci e della Logistica (PRMTL), poi adottato dalla Giunta Regionale del Lazio.

Inoltre  CTL sta conducendo per la Regione Lazio la redazione del Piano della Mobilità, dei Trasporti e della Logistica (PRMTL) del Lazio, che prevede, tra l’altro, azioni di riorganizzazione ed efficientamento del sistema logistico regionale, il quale include i porti, gli interporti, le aree logistiche.

Come disciplinato dalla Convenzione, il CTL  conduce uno studio logistico e trasportistico dell’area comprensoriale  di Orte, vista anche la rilevanza che ricopre direttamente e indirettamente nello scenario territoriale ed economico del PRMTL.

Lo studio trasportistico e logistico del CTL è finalizzato a  predisporre tutti gli atti necessari al fine di adottare ed approvare, in conformità alle leggi ed alle disposizioni in materia, una variante urbanistica al PRG generale vigente, finalizzato allo sviluppo urbanistico, edilizio, produttivo, delle infrastrutture e commerciale del territorio del Comune di Orte a favore della intermodalità e della logistica, anche in un’ottica di rispetto del territorio e dell’ambiente.

Il CTL è stato nominato Centro di Eccellenza dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, con Decreto del 17 ottobre 2003  e rappresenta l’unico Centro di eccellenza, dotato di specifica e particolare capacità professionale e tecnica nel settore del trasporto e della logistica, con comprovata competenza specifica in grado di collaborare con il Comune di Orte, nella realizzazione di studi di elevato valore tecnico e scientifico.

Sulla base dell’importanza  strategica  del progetto “Orte, città della logistica”  ribadiamo   Il nostro parere sulla necessità di avviare  di un dibattito informativo a norma dello Statuto comunale, in ambito di Consiglio Comunale e di Consulte dei Cittadini, ovviamente con il supporto delle rappresentanze politiche, economico imprenditoriali e sindacali comunali, provinciali e regionali.

In tale ambito sarebbe opportuno dare chiare indicazioni sullo stato dell’arte della variate stradale all’abitato di Orte Scalo Parcheggio di interscambio FF.SS.  Molegnano, area autostradale ed interportuale, opera necessaria al decongestionamento del traffico pendolare insistente sulla stazione ferroviaria e la progettazione e più rapida realizzazione della pista ciclo-pedonabile che dovrebbe costeggiare il Tevere, collegando Orte Scalo con il Centro storico.