Scientology. Uniti contro la schiavitù della droga con l’arma più potente: l’istruzione

NewTuscia – ROMA – Martedì 26 giugno ( giornata mondiale contro l’abuso e il traffico illecito di droga)  grande emozione, presso la Chiesa di Scientology di Roma e Mediterraneo, quando rappresentanti della  Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, l’Anglad e l’Associazione Fuori della Porta Onlus e gli oltre 50 partecipanti al convegno hanno deciso di Unirsi contro la schiavitù della droga con l’arma più potente: l’istruzione

Tra i relatori Don Giovanni Carpentieri, un prete sulle strade dei giovani che li raggiunge anche nelle discoteche per distoglierli dalla droga; Sandro Matini che con oltre 400 conferenze ha informato  circa  40.000 studenti tra i 12 e 18 anni raccontando loro la verità sulla droga e Paolo De Laura che da oltre 20 anni si dedica ad aiutare chi è caduto nella trappola della droga.

Don Giovanni, Sandro e Paolo hanno raccontato le loro emozionanti esperienze su come aiutano i giovani  ed hanno sensibilizzato il pubblico presente che con entusiasmo e la certezza che qualcosa si può fare si è unito nel grande  progetto di prevenzione “creare un mondo libero dalla droga”

Materiale didattico informativo, realizzato dalla Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga che permette ai giovani di conoscere la verità sulla droga ed arrivare ad una scelta consapevole e informata di non assumere droga in primo luogo è stato messo a  disposizione dei partecipanti: manuale per l’insegnante, con un piano di lezioni sulle droghe; 14 opuscoli sulla verità sulla droga, dvd contenente documentario di storie vere e annunci di pubblica utilità e un kit informativo sul programma “La Verità sulla Droga”.