Vernissage di Veronica Hadjiphani Lorenzetti a Uni Cosmesi

NewTuscia – VITERBO – Sabato 30 giugno alle ore 18:00 si inaugurerà a UNI Cosmesi (via Macel Gattesco, traversa di piazza delle Erbe) la mostra temporanea di Veronica Hadjipani Lorenzetti dal titolo Salute e Bellezza in un antico Frutteto. La frutta possiede una varietà di forme e di colori insospettati, ai quali non si è più abituati dato che, per esigenze di “mercato”, negli ultimi decenni ne sono state selezionate solo poche varietà. Le vecchie varietà di frutta, abbandonate e trascurate, costituivano invece la nostra ricchezza ed esperienza: ricordi di sapori, odori, colori e forme.

“Mi sono avvicinata all’illustrazione di queste vecchie varietà dietro suggerimento del collega-amico Enrico Maccaglia, già in contatto con Archeologia Arborea; ho poi incontrato il Professor Livio Dalla Ragione, un’enciclopedia umana per quel che riguarda la vita campestre, e la figlia Isabella – racconta Veronica Lorenzetti, artista di origine cipriota ma da anni residente nel viterbese – ho imparato a cercare la presenza di queste vecchie varietà ogni volta che ne ho avuto l’occasione, così ho trovato a Capodàcqua la mela Polsola e la Rosa in Pietra, a Castelgiorgio, vicino la casa dell’amico Artista Stefano Simoni, la pera Monteleonela Oliata tra Camerino e Serravalle, la mela Muso di Bue a Montefranco ed altri meli a me sconosciuti che sono riusciti a scamparla nei pressi di case poco abitate. Il mio lavoro è una piccolissima parte di ciò che si dovrebbe portare a visione e considerazione della giovane generazione affinché questo patrimonio di biodiversità venga salvato e tramandato. Se si piantasse una vecchia varietà di frutta in ogni giardino quanta ricchezza verrebbe recuperata!”

Veronica Hadjiphani Lorenzetti, disegnatrice, si occupa di illustrazione botanica e di disegno di giardini tematici, vive a Viterbo e lavora in Italia ed altri paesi, è membro dell’ AICu, Associazione Italiana Curatori di parchi giardini ed Orti Botanici.

L’ingresso al vernissage è libero.

La mostra si protrarrà fino al 15 settembre.