I sottosegretari lanciano Arena sindaco: “Ma Viterbo dovrà avere infrastrutture e sviluppo”

NewTuscia – VITERBO – Visita ieri di tre sottosegretari del nuovo Governo gialloverde (M5s-Lega) per sostenere la candidatura di Giovanni Arena a sindaco di Viterbo.
Lucia Borgonzoni, sottosegretaria ai Beni culturali e al Turismo), Armando Siri, sottosegretario ai Trasporti e alle Infrastrutture e Stefano Candiani, sottosegretario agli Interni, hanno voluto essere, freschi di nomina, vicini al Centrodestra viterbese per un ballottaggio contro Chiara Frontini che si rivela sicuramente difficile.

I tre sottosegretari, dopo l’incontro presso la Camera di Commercio in cui hanno incontrato i rappresentanti del mondo associazionistico imprenditoriale, datoriale ed economico viterbese, hanno fatto tappa a Bagnaia dove si è svolto l’incontro pubblico per Arena sindaco. Il primo di tanti altri che vedrà il candidato sindaco del Centrodestra in tour per tutte la frazioni del capoluogo viterbese. Nel frattempo avevano anche visitato i punti più belli di Viterbo tra cui il teatro dell’Unione e il centro storico.

Arrivati a Bagnaia i tre sottosegretari hanno visitato Villa Lante e parlato a viso aperto di Viterbo e delle sue necessità, intervistati a Bagnaia dal giornalista viterbese Alessandro Usai (papabile candidato sindaco della Lega, che poi ha deciso di lasciare campo libero a Giovanni Arena).

Il sottosegretario Lucia Borgonzoni ha ammirato Villa Lante ma fatto notare come 90 mila presenze l’anno sono quasi nulla per uno dei giardini all’italiana più belli dello Stivale. Il teatro dell’Unione, sempre per Borgonzoni, dovrà ottenere finanziamenti adeguati dall’Europa per essere valorizzato nel giusto modo.

Il sottosegretario al Turismo, invece, ha puntato il suo intervento sul termalismo, dicendo che è uno dei temi che dovrà essere una volta per tutte portato a compimento ma solo dopo un adeguato sviluppo delle infrastrutture viarie: tra queste si è parlarto del raddoppio di Cassia e ferrovia Roma-Viterbo e compimento della Trasversale. Queste sono state le richieste prioritarie anche degli operatori economici alla Camera di Commercio, ha precisato Siri. Ha anche detto che la delega al turismo passerà a breve a Centinaio.

Dal canto suo, il sottosegretario agli Interni Candiani ha parlato del ruolo fondamentale di Matteo Salvini all’interno del Governo e del suo lavoro coerente e incessante sul fronte immigrazione ma non solo.

Insomma, sembra che la Lega al governo non crei problemi all’azzurro Giovanni Arena che precisa: “Con Roma avremo sempre modo di rispondere e dialogare in un rapporto continuo e diretto”