Le acque di Sabate. Etruschi e natura a Trevignano Romano

NewTuscia – TREVIGNANO ROMANO – Sabato 16 marzo Trevignano Romano ospiterà un pomeriggio dedicato alla valorizzazione del patrimonio naturale e alle testimonianze del rapporto tra natura e storia del territorio. L’iniziativa, proposta dal Sistema MANEAT – Musei di Arte, Natura, Etnografia e Archeologia del Territorio in seno al progetto sostenuto dalla Regione Lazio “Le molte facce del territorio”, si aprirà con la presentazione di percorsi naturalistici che saranno attivati tra Roma, Capena, Formello, Campagnano, Trevignano Romano, Mazzano Romano e Sutri: l’intento è quello di presentare la varietà e la ricchezza dell’offerta del territorio, ponendo l’accento sulle possibilità di scoperta attraverso itinerari percorribili con mezzi a motore o anche a piedi, a cavallo o in bicicletta, con proposte destinate agli amanti del ‘turismo lento.’

Seguirà un approfondimento sulle caratteristiche del contesto sabatino attraverso la relazione di Andrea Balestri, che illustrerà i delicati equilibri del sistema vulcanico e del suo habitat lacustre, offrendo al pubblico la possibilità di apprezzare con altri occhi gli scatti della mostra fotografica ’50 sfumature di Lago’: allestita presso il Museo Civico Etrusco Romano, con il patrocinio del Parco Naturale di Bracciano e Martignano e del Comune di Trevignano Romano, l’allestimento verrà inaugurato con l’intento di sensibilizzare il pubblico sulla sostenibilità dell’ecosistema del Lago Sabatino, ritratto dal fotografo Alessandro Ferro nel suo multiforme variare attraverso le ore del giorno e il susseguirsi delle stagioni.

“Sarà una occasione preziosa per mantenere alta l’attenzione su temi di estrema delicatezza e complessità, che vedono l’impegno quotidiano delle Amministrazioni e delle comunità che rappresentano in attività di valorizzazione e di difesa del contesto ambientale”, afferma Luca Galloni, vicesindaco di Trevignano Romano, “una occasione di approfondimento e di festa, e un omaggio al riscatto del nostro Lago, che proprio a queste sponde ha visto assegnare, grazie all’impegno di tutti, il riconoscimento della Bandiera Blu”.

Il pomeriggio sarà accompagnato dalle attività di rievocazione storica a cura delle Associazioni di reenactment Anticae Viae e Sodales che, all’interno del Museo Civico e sulla piazza antistante, sino alle 21.00, offriranno al pubblico, con i metodi della archeologia sperimentale, la possibilità di prendere parte alla riproposizione dei riti di offerta alle acque e alle libagioni all’antica divinità Nethunus, ai laboratori sulla pesca e sulla navigazione in epoca etrusca e a visite guidate animate, accompagnate dal Maestro delle acque.
L’appuntamento è alle 17.00 presso il Museo Civico Etrusco Romano di Trevignano Romano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *