Intesa Sanpaolo premia le eccellenze dell’alto Lazio: 10 aziende e 1 start-up

NewTuscia – VITERBO – Oggi a Viterbo seconda edizione di “Promuovere l’Eccellenza per sostenere la crescita”, un premio che Intesa Sanpaolo consegna a 10 aziende dell’Alto Lazio e una start-up che si sono contraddistinte per la loro capacità di crescere e creare valore nonostante la difficile congiuntura economica.

La premiazione si svolge nella sala delle assemblee della Fondazione Carivit alla presenza del Presidente della Fondazione Carivit Marco Lazzari, del Comitato scientifico e per Intesa Sanpaolo, del Responsabile della Divisione Banca dei Territori Stefano Barrese, del Direttore Regionale Lazio, Sardegna e Sicilia Pierluigi Monceri, del Direttore commerciale imprese Marcello Di Martino, del Direttore Area Imprese Lazio Mario Careddu Panu insieme a Fabrizio Guelpa, responsabile Industry & Banking Direzione Studi e Ricerche.

L’idea da cui ha preso origine l’istituzione del premio è quella di voler dare un segnale di positività e di apprezzamento a quelle aziende capaci di esprimere il loro potenziale e la loro eccellenza. L’evento ha visto infatti la partecipazione di numerose aziende differenziate per dimensione e settore merceologico operanti nell’Alto Lazio e capaci di attuare efficaci strategie competitive nonostante il non favorevole contesto economico di questi ultimi anni.

Le 11 aziende premiate sono:

Azienda Agricola F.lli Calevi: azienda ortofrutticola tra le più estese del viterbese, dinamica, ecosostenibile e innovativa.
Biohelp your Planet srl: azienda innovativa, specializzata nella ricerca, sviluppo e progettazione di soluzioni naturali ed efficaci sia per l’agricoltura tradizionale che biologica. Boscolo – Etoile Culinary Campus srl: un’Accademia che ha formato oltre 30.000 chef e pasticceri; una realtà che da sempre coltiva “il talento” e che nel 2017 ha istituito presso l’Università degli Studi della Tuscia un percorso formativo di Laurea Triennale in Tecnologie alimentari ed enologiche.
Dimar Group: azienda operante nel settore della pelletteria e fornitrice dei più importanti brand internazionali del lusso. Panifico S.Agnese srl: azienda che ha coniugato la tradizione e il rispetto dei sapori di una volta con nuove tecnologie a bassissimo impatto ambientale.
Predefil SpA: azienda leader in Europa nella produzione di componenti leggeri per l’edilizia. Ha registrato molti brevetti e creduto fortemente nella ricerca e nella formazione. Scarabeo Ceramiche srl: azienda che ha saputo rendere sanitari e ceramiche da bagno un “vero e proprio” elemento di arredamento e che per la qualità e la ricerca del design si è affermata a livello internazionale.
Terre Sabine srl: azienda che opera nel settore ortofrutticolo e che da sempre si impegna nel coniugarenatura, tradizione e innovazione e nella diffusione della cultura del mangiar sano.
Ceramica Globo SpA: azienda del distretto ceramico attenta all’ambiente e ad una gestione eco-sostenibile. Ha ricevuto diversi riconoscimenti.
Azienda agricola bio Casale Nibbi: azienda amatriciana alla quinta generazione. Produce frutta biologica ed ecocompatibile e prodotti caseari di alta qualità.
Gentoxchem srl: è la start-up nata da uno spin-off dell’Università degli Studi della Tuscia che ha l’obiettivo di valorizzare le innovazioni e i risultati della ricerca scientifica nell’ambito della tossicologia, della chimica farmaceutica e industriale e della sicurezza ambientale e alimentare.

Stefano Barrese: “La nostra attenzione alle eccellenze produttive nasce dalla consapevolezza dell’enorme ricchezza dei nostri territori. Vogliamo essere vicini alle nostre imprese, sostenerle e supportarle. Sentiamo infatti la responsabilità di valorizzare le eccellenze produttive e far ripartire così l’economia del Territorio. Esistono molte realtà, appartenenti ai principali settori produttivi regionali, che si distinguono in quanto esempi di successo e motori dell’economia del territorio e della filiera. Realtà che vanno premiate e incentivate. E’ per me un vero piacere poter essere oggi a questa premiazione con tutti voi”.

Pierluigi Monceri: “L’economia laziale consolida la sua ripresa nel 2017, confermata dagli ottimi risultati sui mercati esteri (23 miliardi di esportazioni, +17% rispetto al 2016) e dall’incremento della struttura imprenditoriale (+1% nel numero delle imprese attive, rispetto a un +0,1% Italia). Nell’ Alto Lazio si confermano realtà importanti legate alle specificità del territorio, come nel distretto di Civita Castellana, che occupa quasi la metà degli addetti della ceramica sanitaria in Italia, e che registra per il quinto anno consecutivo livelli di export in crescita. La ripresa va rafforzata investendo nella formazione e nelle competenze digitali: con questo premio vogliamo confermare la nostra vicinanza al territorio e il nostro sostegno alle imprese che cercano opportunità verso nuovi business.”

Fabrizio Guelpa: “Il 2018 sarà il quarto anno di ripresa del PIL, anche se a fine anno non verrà ancora raggiunto il livello precrisi del 2008. Per accelerare ulteriormente occorre investire di più. Il livello 2017 degli investimenti è stato del 23% inferiore rispetto al 2008, mentre quello tedesco è stato del 13% superiore. Bisognerà inoltre qualificare ulteriormente la forza lavoro per gestire la rivoluzione del digitale. Il 35% della forza lavoro italiana ha oggi “basse” competenze digitali, contro soltanto il 22% della forza lavoro tedesca.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *