Paola Celletti: “Non accettiamo tagli ai servizi e personale delle Poste”

loading...

NewTuscia – VITERBO – La difesa del Bene Comune è al centro del nostro Programma e con grande entusiasmo rispondo all’appello dei portalettere della città di Viterbo che denunciano la riduzione dei servizi al cittadino con l’introduzione della “corrispondenza a giorni alterni ” e i tagli al personale che si profilano.

A fronte della perdita di posti di lavoro  e di  contratti regolari,  il servizio postale si sta disgregando in una miriade di punti privati dove brulicano posti di lavoro precari, dove la sicurezza e la dignità del dipendente è all’ultimo posto.

La privatizzazione strisciante e la massimizzazione del profitto che ha preso piede in questa nazione,  sta facendo vittime in tutti i settori, dai servizi pubblici alla Sanità.

Ormai solo i ricchi possono permettersi di curarsi e di essere destinatari di quei servizi che in una società civile dovrebbero essere garantiti a tutti. 

In una dimensione in cui il capitale ha subordinato ogni valore umano,  la nostra lista LAVORO E BENI COMUNI persegue proprio il principio di rimettere al centro la persona e i propri diritti inviolabili :  il diritto alla salute, a condizioni di lavoro stabile e dignitoso,  e di restitutire alla collettività la gestione dell’acqua e dei servizi pubblici, ivi compreso il servizio postale.

Riteniamo che ogni Amm.ne sia tenuta ad impegnarsi con forza per difendere  posti di lavoro e servizi alla cittadinanza, in questo caso esercitando una forte pressione sull’ Ente Poste e sulle Istituzionali centrali.

Nell’esprimere  il nostro sostegno e la nostra solidarietà, vi comunichiamo che questa sarà di certo una nostra battaglia  fuori e dentro  il Consiglio Comunale.

LAVORO E BENI COMUNI

Paola Celletti