Terni. Denunciate ed allontanate dalla Polizia di Stato due nomadi italiane

NewTuscia- TERNI – Sono state fermate e dal controllo al terminale è emersa una lunghissima sfilza di precedenti penali per furto in abitazione, oltre a decine di fogli di via da altrettanti comuni italiani.

Italiane, nate in Sardegna e residenti ad Aprilia, una di 22 anni e l’altra di 19, non sono state in grado di giustificare la loro presenza a Terni; portate in Questura e sottoposte a perquisizione da personale femminile della Polizia di Stato, hanno rivelato, nascosti sotto la maglietta, due cacciaviti (uno ciascuna), mentre un terzo lo tenevano in borsa.

Sono state denunciate per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere e nei loro confronti il Questore Antonino Messineo ha emesso la misura del Divieto di Ritorno nel Comune di Terni per tre anni.

Nell’attività di ieri pomeriggio, sono state identificate 73 persone e sono stati controllati 21 veicoli.

Arrestato spacciatore ternano dalla Polizia di Stato

Trovato in possesso di 50 grammi di cocaina

I servizi quotidiani di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, messi in campo dalla Questura di Terni, hanno portato ieri ad un altro arresto. Si tratta di un ternano di 28 anni, con precedenti specifici, che è stato riconosciuto dalla Sezione Antidroga, mentre, a tutta velocità, attraversava in auto le vie del centro nel pomeriggio.

Un breve inseguimento e poi, quando le condizioni hanno permesso di bloccarlo in sicurezza, gli agenti lo hanno fermato in Piazza Dalmazia; l’uomo è sceso dall’auto in preda ad un palese nervosismo, come altrettanto palese era una protuberanza al basso ventre.

E’ stato accompagnato in Questura, dove è stato perquisito, e dagli slip è spuntata una piccola scatola, contenente un unico involucro di 50 grammi di cocaina.

Anche la sua abitazione è stata perquisita e gli agenti hanno trovato un bilancino di precisione e 4 grammi di marijuana.

Il ternano è stato arrestato e oggi alle 13.15, verrà giudicato per direttissima.