Richieste di elemosina nei parcheggi dell’Ipercoop di Viterbo

NewTuscia – VITERBO – Oltre che in molte altre zone di Viterbo, anche all’Ipercoop si osserva una continua presenza di stranieri, presumibilmente richiedenti asilo, che ultimamente vengono allontanati dai vigilantes.

Inizialmente e in maniera del tutto innocua si venivano a trovare solo ragazzi che aiutavano le persone anziane a fare la spesa o a trovare parcheggio e gentilmente chiedevano 40 o 50 centesimi di mancia; si è passati poi a chi chiede l’euro del carrello della spesa una volta finiti gli acquisti ai clienti dell’ipermercato per arrivare infine alle richieste di elemosina che sembra stiano creando dei disagi.

Diverse clienti, malgrado elogino il lavoro dei vigilantes che allontanano queste persone, si sono lamentate per la situazione che si è andata a creare da qualche settimana a questa parte, ma va sottolineato che I vigilantes non hanno competenze di pubblica sicurezza: possono solamente garantire quella all’interno dell’Ipercoop limitandosi ad allontanarli.

La richiesta da parte di molti dei frequentatori dell’Ipermercato che usufruiscono del parcheggio è dunque di porre rimedio a queste circostanze valutando magari un incremento della sicurezza grazie ad una collaborazione tra la sicurezza pubblica, di competenza delle forze dell’ordine, e il lavoro dei vigilantes.