Mauro Belli (Sviluppo Tuscia): “Auspico ad una nuova politica dello sviluppo”

loading...

NewTuscia – VITERBO – Mauro Belli Direttore del Progetto: “Sviluppo Tuscia”, a seguito degli incontri elettorali fatti da tutte le associazioni datoriali0, dei consumatori, del sociale; fa appello a tutti i candidati  Sindaco per il Comune di Viterbo e  degli altri comuni della provincia che vanno al voto che per una nuova politica dello sviluppo c’è bisogno di creare vere sinergie  progettuali con tutti gli assessorati e sindaci che usciranno dalle elezioni del 10 giugno ed eventuale ballottagio.

Questo creerebbe un rapporto vero tra gli amministratori, le imprese ed i cittadini tramite gli esperti delle associazioni che giornalmente sono a contatto con i veri problemi della gente.

L’applicazione continua di questo metodo riempirebbe quel vuoto che spesso si genera tra certi partiti, amministrazioni, cittadini ed imprese.

In ogni assessorato dovrebbe lavorare almeno uno specialista dello sviluppo: del turismo e commercio, dell’artigianato e delle PMI, dei consumatori e del sociale .

Questo darà alla politica la possibilità di fare un salto di qualità, facilitando il lavoro dei vari sindaci,assessori e gruppi, con programmi già anticipatamente condivisi da chi ogni giorno è sul campo.

Progetto: “Sviluppo Tuscia” e le associazioni di categoria compartecipi, si attivera’  incontrando tutti gli eletti  di Viterbo e Provincia per un efficace programma di sviluppo che veda tutti coinvolti, a cominciare da un GRANDE  PROGETTO TURISTICO-CULTURALE, che sia il motore economico della città e di tutta la provincia. Viterbo dovrà avere l’ obiettivo, con l’ istituzione di un CENTRO DI SVILUPPO, di avere l’ obiettivo di almeno un evento e convegno al mese (come Caffeina, Cristmas Village o Vitercomix ) portando migliaia di visitatori e turisti come sta facendo Civita di Bagnoregio. Di conseguenza aumenterà l’occupazione, apriranno nuove attività aumenteranno i fatturati di ristoranti , alberghi, negozi, artigiani ed attività di servizi, si potranno anche valutare tiket per eccellenze architettoniche, quartieri e borghi,creando ulteriori entrate al Comune che potrà cosi migliorare i servizi al cittadino e riqualificare il centro e le periferie e frazioni.

La prova provata e quella della rete di vero sviluppo di Bagnoregio, che tutto detto sopra lo ha già realizzato con la sinergia tra il bravo Sindaco Bigiotti,la sua Giunta,lo Sportello Sviluppo-Consumatori e l’apporto di tutti i Commercianti, Artigiani, Associazioni ed i cittadini.

Attivando tutto ciò ed  una serie di attività specialistiche come: un Network Progettuale Turistico per tour operators  italiani ed esteri, un Convention Bureau ed una Film Commission, con il coinvolgimento di tutti gli operatori locali e le associazioni culturali e non, si potrà fare di Viterbo e la Tuscia una città che non avrà nulla da invidiare alla famosa Matera o alle altre capitali europee della cultura e del turismo.

Con l’augurio che le promesse e gli impegni di tutti i candidati espressi  vengano attuati da chi verrà eletto, Progetto: “Sviluppo Tuscia” con tutte le associazioni ed i suoi esperti è pronta a fare come sempre la propria parte.

 

Progetto: “ Sviluppo Tuscia”

Il Direttore

Mauro Belli