Erbetti (M5s) risponde a Ciambella (Pd)

NewTuscia – VITERBO – Leggendo le parole della candidata del PD sembra quasi che a determinare la difficile situazione in cui versano paese e città sia dipeso da chi, come nel caso del Movimento 5 Stelle, sta tentando in tutti i modi di dare un governo all’Italia ed una amministrazione finalmente capace a Viterbo e non invece da chi ha governato entrambi negli ultimi anni in modo disastroso.

Sembra quasi che non sia stato proprio il governo PD a varare una legge elettorale che ci ha posti, prevedibilmente, in una tale situazione post elettorale.
Sembra quasi che non sia stato Renzi ed il suo governo a determinare la grave crisi che affrontano i cittadini risparmiatori.

Sembra quasi che i 5 anni che hanno visto il PD alla guida della città non siano stati farciti dalle continue estenuanti litigate tra consiglieri proprio del PD, appartenenti a questa o quella fazione interna al partito (sedie bruciate, minacce di atti notarili ricordate?)

Sembra quasi che non sia stato il PD a votare l’aumento di tutte le imposte comunali fino all’ultima perla dell’aumento del 15% sulla TARI.

Sembra quasi che i problemi della coalizione di centro destra, richiamati dalla Ciambella, non siano simili a quelli del PD che vede contrapporsi alla Candidata “ufficiale” ben due liste a  sostegno di un Serra fino a ieri uomo di partito.

E’ vero, l’Italia è in difficoltà e Viterbo, se possibile, anche di più, ma secondo noi sfugge alla Candidata del PD che il Movimento 5 Stelle, nel suo articolo indicato come populista e sfascista, è l’unica speranza per l’Italia e per Viterbo e che così la pensano la maggioranza dei viterbesi che lo hanno votato come primo movimento politico e, ci auguriamo, che lo faranno anche per le amministrative cittadine.

Il termine “populisti” è ormai sentito come antitesi, benvenuta, proprio ai partiti tradizionali colpevoli di averci portato alla grave situazione attuale e proprio a loro, più che a chi vuole ricostruire l’Italia e Viterbo dalle macerie, sarebbe da attribuire quello di “sfascisti”.

Massimo Erbetti Candidato Sindaco M5S Viterbo