Seripola, il 27 maggio l’apertura dell’Area Archeologica

NewTuscia – ORTE – Viene finalmente riaperta al pubblico, dopo l’alluvione del 2012, l’area archeologica di Seripola, sede di un importante porto romano sul Tevere, in uso tra il III a.C. e il XII sec. d.C. Grazie alla disponibilità dell’Amministrazione comunale di Orte, all’impegno dell’Associazione culturale Veramente Orte ed alla sinergia con la Soprintendenza, il visitatore potrà passeggiare tra le botteghe, i magazzini e le terme dell’antico porto, un tempo brulicante di vita ed affacciarsi sul Tevere che ancora ne lambisce i resti monumentali. Per gli appassionati sarà possibile risalire il fiume in canoa e approdare direttamente all’interno del porto.
Apre i lavori il Soprintendente Arch. Margherita Eichberg; a seguire il Funzionario Archeologo della Soprintendenza Flavia Trucco, il Sindaco del Comune di Orte Angelo Giuliani e l’Assessore al Turismo Claudia Paolessi. Intervengono il Funzionario Archeologo responsabile del territorio Maria Letizia Arancio, l’Archeologo e Direttore dell’Ufficio Turistico di Orte Giancarlo Pastura e l’Archeologo del C.N.R. Stefano Del Lungo.
Info
Per arrivare: Orte, loc. Seripola. Uscita Autostrada casello di Orte; SP 151 in direzione di Orte fino all’incrocio con SP 59; SP59 fino all’incrocio con SP 84; SP 84 fino all’incrocio con la strada vicinale che conduce alla Locanda della Chiocciola; strada vicinale sino a destinazione.
Per la Visita Guidata: si consiglia la prenotazione. Ufficio Turistico Comunale 348/7672750; visitaorte@gmail.com; www.visitaorte.com
Per “A Seripola in canoa”: partenza ore 9.00 dal campo base di regata via del Ponte, Orte. Rientro previsto ore 12,30; info e prenotazioni 3281858517.