La storia di Debora Vezzani al Festival di Arte e Fede

loading...

NewTuscia – ORVIETO – È la storia di una conversione quella di Debora Vezzani cantante e compositrice, autrice del canto “Come un Prodigio”, una stupenda canzone divenuta un caso virale in rete artefice di molte conversioni (https://www.youtube.com/watch?v=KOSXHmMwJQI ).

Poco conosciuta dal grande pubblico la Vezzani è anche l’autrice della canzone “L’amore vincerà”, l’unico pezzo in italiano contenuto nel cd di Sister Cristina.

Al Festival di Arte e Fede #13 verrà presentato il libro, il suo primo libro, “Come un Prodigio” , in cui Debora, venendo da un vissuto familiare molto difficile, racconta la sua conversione: “Il passaggio dal non vedere altro che i miei fallimenti, sofferenze e ferite al contemplare le Meraviglie che Dio ha potuto operare nella mia vita. Passare dalla ferita dell’abbandono alla bellezza del vero abbandono in Dio è possibile.”

Queste pagine vogliono aiutare a scoprire come Dio passa nella semplicità della quotidianità, lasciando i segni da seguire per poter risorgere dai propri fallimenti e fare della propria vita un capolavoro. Una cronaca di Risurrezione che racconta il passaggio dalla “morte” alla vita, dal pensare di essere uno sbaglio al sapere di essere un Prodigio.

Questo è il prodigio che Debora Vezzani racconta nel suo primo lavoro editoriale, uscito in tutte le librerie il 22 febbraio 2018 per la Tau Editrice e che presenterà venerdì 25 maggio alle ore 18 nella chiesa di Sant’Andrea ad Orvieto, intervistata dalla direttore responsabile del settimanale cattolico «La Voce», la giornalista Maria Rita Valli. Debora accompagnerà le pagine del libro con la sua musica, regalando ai presenti i suoi brani più conosciuti in un set acustico dal vivo: Come un Prodigio, Magnificat, Inno all’Amore, I.N.R.I. (Io non ritorno indietro).

Il Festival è organizzato e promosso dall’Associazione Culturale Iubilarte, in stretta collaborazione con il Comune di Orvieto – Assessorato alla Cultura e la Diocesi di Orvieto-Todi, con il Capitolo della Basilica Cattedrale e con il sostegno dell’Opera del Duomo di Orvieto, della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, BCC Credito Cooperativo, di Vittoria Assicurazioni, della Onlus Elisa Lardani-Marchi, Gordon College, Bar Montanucci, con il patrocinio della Provincia di Terni, della Regione dell’Umbria, della Conferenza Episcopale Umbra e dell’Ufficio Nazionale per le Comunicazioni Sociali della CEI.