Ronciglione, bagno di folla per la freccia rossa più famosa al mondo

NewTuscia – RONCIGLIONE – Una miriade di bandierine al vento con su disegnata la celebre freccia rossa ha accolto nella giornata di ieri, venerdì 18 maggio, il passaggio – il ventitreesimo ormai – della famosa Mille Miglia nella Città di Ronciglione.

Lungo l’arteria principale del paese hanno sfilato centinaia di vetture storiche, guidate da equipaggi d’eccezione: da Piero Pelù al bassista dei Coldplay Guy Berryman, i vip passati per Piazza della Nave sono stati molti, ricevuti trionfalmente da una folla entusiasta e difficile da contenere. Circa mille le persone, tra cittadini e scolaresche, che hanno ammirato questo spettacolo, alla presenza del sindaco Mengoni e della giunta comunale al completo. Ai piloti, nel momento del consueto controllo a timbro, sono stati donati alcuni prodotti tipici locali, tra cui un sacchetto di nocciole e dei dolci, in ricordo di Ronciglione e della Tuscia. A rendere ancora più magica l’atmosfera, il volo a bassa quota del Comandante Giuseppe Gatto, che ha accompagnato la corsa a bordo del suo aereo storico, disegnando una scia rossa in cielo in onore della popolare freccia.

 “Sono anni che Ronciglione rende onore a questa sfilata storica – ha commentato il sindaco Mario Mengoni – ma quest’anno le persone accorse sono state davvero molte. Il calore dimostrato credo che resterà impresso a lungo nel cuore degli equipaggi che hanno attraversato la nostra piazza della Nave gremita di gente. Si tratta di una manifestazione a cui siamo tutti affezionati, entrata a far parte della nostra tradizione, che viene vissuta dal paese come una vera e propria festa, al di là dell’indubbia importanza sportiva che ricopre. Rinnovo i miei ringraziamenti agli organizzatori, alle Forze dell’Ordine, alla Protezione Civile e alla Croce Rossa per l’ottimo lavoro svolto in termini di sicurezza”.

Il passaggio è terminato come da programma intorno alle ore 10.30, dando appuntamento ai ronciglionesi al prossimo maggio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *