Tarquinia, l’IIS Cardarelli a scuola di compostaggio

loading...

NewTuscia – TARQUINIA – E’ partito Partirà l’11 maggio per gli studenti della Sezione di Agraria dell’IISS Vincenzo Cardarelli di Tarquinia il progetto “Alternanza Scuola-Lavoro” in collaborazione con il Consorzio Pellicano incentrato sul compostaggio.

“Il progetto, – comunica il Dirigente Scolastico Dott.ssa Laura Piroli, –  coinvolgerà per cinque lezioni teorico pratiche i ragazzi della classi terze e quarta della sezione i quali, coordinati dal professor Odoardo Basili per l’Istituto Cardarelli e dalla dott.ssa Alessandra Siniscalchi per il Consorzio Pellicano, gli alunni affronteranno le tematiche del riutilizzo in azienda di residui colturali per la produzione di ammendante e del compostaggio in linea generale e si concluderà con una visita al sito di compostaggio industriale del Consorzio Pellicano.

Gli studenti costruiranno una compostiera, con il materiale fornito dal Consorzio Pellicano, e avvieranno con i residui biodegradabili prodotti all’interno della scuola il primo ciclo di compostaggio controllato.

La vocazione dell’Istituto Cardarelli, in tutti i suoi indirizzi, è quella di sperimentare una didattica rivolta alla conservazione dei valori della nostra terra sperimentando le innovazioni che le nuove tecnologie propongono. Per questa ragione siamo particolarmente favorevoli/entusiasti, di questa iniziativa.

Il tema del riciclo è di grande attualità nel campo dell’agricoltura e non solo, come anche l’adozione di pratiche agronomiche volte alla conservazione della fertilità del suolo e per gli studenti dell’Istituto Tecnico agrario sarà un’ottima occasione per sperimentare tecniche nuove e per avvicinarsi a tematiche di gestione ambientale ormai prioritarie nell’imprenditoria agricola per una corretta gestione del suolo.”

«La didattica e la divulgazione è sempre stata una nostra attività prioritaria, sin dalla nascita dell’azienda, – afferma l’A.D. del Consorzio Pellicano rag. Franco Caucci – crediamo nella sensibilizzazione e nella conoscenza e abbiamo avuto un grandissimo riscontro avendo accolto presso il nostro stabilimento operativo la visita di oltre mille studenti del Ciclo Primario e Secondario provenienti da varie province limitrofe ai quali offriamo attività didattiche a tema ambientale Abbiamo partecipato, fornendo il nostro compost, anche al Progetto Europeo “FArming Tools for external nutrient Inputs and water MAnagement – FATIMA” ovvero un Progetto di Ricerca applicativa coordinato dalla Universidad de Castilla-La Mancha, Instituto de Desarrollo Regional in collaborazione con ventitré  Partner Europei, sia Enti Pubblici/Università, che Privati per l’Italia il CREA Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’analisi dell’Economia Agraria tra gli Enti territoriali il Consorzio di Bonifica Maremma Etrusca.

La sinergia creata con IISS Vincenzo Cardarelli è particolarmente significativa perché il compostaggio è un tema chiave nei nostri progetti e una pratica molto importante in questi territori così fortemente vocati all’agricoltura».

L’iniziativa,- commenta il Prof. Basili, – si inserisce nell’ambito dei numerosi progetti che la nostra sezione sta sviluppando per una preparazione tecnico-pratica dei nostri studenti di agraria fortemente finalizzata ai nuovi aspetti dell’agricoltura ed in particolare ai principi dell’agricoltura sostenibile e dell’innovazione tecnologica.