Sviluppo di Villa Serena, terminata la consultazione pubblica

NewTuscia – MONTEFIASCONE – L’Agenzia del Demanio presenterà i progetti e le idee per la rinascita di Villa Serena arrivati nei tre mesi di consultazione pubblica. Lo farà il 10 maggio alle 11, nel salone delle feste della società sociosanitaria di proprietà del Comune di Montefiascone.

“C’è tanta attesa e curiosità – spiega la Presidente e Amministratrice Delegata Elisabetta Ferrari -. Non si può nascondere l’emozione del momento. Tutti noi a Villa Serena ci abbiamo creduto e abbiamo lavorato con impegno nei mesi passati, insieme al Sindaco Massimo Paolini, all’Assessore Massimo Ceccarelli e a tutto il Comune di Montefiascone. Ci sentiamo al primo giro di boa. Ci sarà ancora molto da fare, ma la soddisfazione è grande. Insieme si possono realizzare i sogni, e adesso non vediamo l’ora di scoprire cosa ci dirà il Demanio, che non finiremo mai di ingraziare per tutto quello sta facendo per noi”.

Insomma, il momento è arrivato. Giovedì si saprà che idee e progetti sono arrivati per Villa Serena. Il 10 maggio il direttore del Demanio svelerà idee e progetti scaturiti dalla consultazione pubblica, lanciata lo scorso gennaio e diretta a dare un futuro a Villa Serena, che è la più grande struttura pubblica del territorio come Rsa (residenza sanitaria assistenziale) e Casa di riposo, ma soprattutto si trova in questo angolo di paradiso, dal grandissimo potenziale. Villa Serena, infatti, con i suoi 9.600 metri quadri di edificio e 40 ettari di parco, si affaccia sul lago di Bolsena, in un contesto ambientale e panoramico davvero unico.

A seguire, la Praxi spa (una delle più importanti società di consulenza aziendale, assegnataria per la due diligence) effettuerà uno studio di fattibilità dei progetti migliori e poi il Comune farà la gara per scegliere il socio privato di minoranza con il quale poterli realizzare.

Il 2018 si profila come un anno di grandi cambiamenti e Villa Serena si candida a diventare la più moderna e la più bella azienda del settore.