Viterbese Castrense, si torna in campo contro l’Olbia

di Valentino Cesarini

NewTuscia – OLBIA – La rabbia per il KO di Alessandria non è ancora stata smaltita del tutto, e oltre al danno è arrivata anche la beffa. Perché, come si legge sul comunicato ufficiale della Lega (n. 55/ CIt), oltre la multa di 1.500 euro alla società per frasi offensive rivolte da persone della società riferite al direttore di gara, è arrivata anche “l’inibizione a svolgere ogni attività in seno alla F.I.G.C. a ricoprire cariche federali ed a rappresentare la società nell’ambito federale a tutto il 30 settembre 2018” a Piero Camilli perché lo stesso, “al termine della gara avvicinava la terna arbitrale proferendo gravi e reiterate frasi offensive e minacciose”, oltre all’ammonizione ai dirigenti Diego Foresti e Vincenzo Minguzzi per proteste verso il direttore di gara. Ma oggi è già tempo di tornare in campo per la Viterbese di mister Sottili, che dovrà cercare di chiudere le ultime due gare della regular season nel migliore dei modi per far sì che la posizione di classifica sia la più bella possibile. Il quarto posto, attualmente detenuto dalla Carrarese, è distante solamente due punti, anche se la Viterbese, oltre ai toscani dovrà preoccuparsi anche del Monza, a pari punti con i laziali ma avanti negli scontri diretti. Non viene considerata l’Alessandria, che è già qualificata al primo turno della fase Play-off Nazionale. Ma con 180’ minuti da giocare, è difficile pronosticare dei calcoli, anche se la Viterbese ha tutte le carte in regola per chiudere al quarto posto. Più semplice e comodo, aspettare le 18.30 di stasera, quando mancherà poi solamente una gara per la determinazione della griglia play-off.

Torniamo a parlare della sfida del Bruno Nespoli di Olbia. La squadra di mister Mereu, è in piena lotta per un posto ai play-off e fra le mura amiche in 17 gare, ha collezionato 8 vittorie (Pisa, Pontedera, Cuneo, Giana, Monza, Gavorrano, Arzachena e Livorno), 6 pari (Piacenza, Pistoiese, Lucchese, Carrarese, Pro Piacenza e Prato) e 3 sconfitte (Siena, Arezzo ed Alessandria), con 30 reti segnate e 20 subite.

Il capocannoniere della squadra è Daniele Ragatzu con 15 reti, seguito a 8 da Ogunseye e da Yuri Senesi a 4.

Quella fra Olbia e Viterbese di oggi pomeriggio sarà l’undicesima sfida. Il bilancio parla di 5 vittorie dei sardi (l’ultima risale al lontano 7 dicembre 1980), 3 pari e 2 successi dei laziali. La Viterbese vinse 1 a 0 nel campionato di Serie D nella stagione 2014/2015 grazie ad una rete di Pippi, e nello scorso campionato di LegaPro per 2 a 1 con i goal di Neglia e Celiento.