Quinto Mazzoni: “Le minacce e gli atti di vandalismo sono espressione di inciviltà, debolezza e ignoranza!”

NewTuscia – Esprimere altre idee è lecito, ma con il confronto e non con affronti, fatti di danni sia materiali che morali, come, ogni tanto, accade per attaccare il mio operato!
Un tono bassissimo e vigliacco, con cui l’autore, o gli autori, di tali fatti cercano di intimorirmi, danneggiando i miei beni personali, nonché quelli appartenenti al Circolo PD, di cui sono Coordinatore.
Eppure, ho sempre mostrato disponibilità al dialogo ed al confronto. Che qualcuno ricorra a questi mezzucci, perché non ha la forza di aprire un dialogo di persona?
Oppure, come spero che sia, si tratta solo di un atto demenziale, di chi non ha capacità culturali e intellettive per un confronto, civile e  democratico?
Se si pensa che con una scritta sulla bacheca della Sezione PD, o sul vetro della mia auto, o, con tanto di bomboletta spry, sulla carrozzeria della mia macchina, si riesca a non farmi esprimere le mie idee politiche, l’errore e l’ignoranza allora sono doppie!
Continuerò a seguire il mio pensiero, a rappresentare nel modo più democratico il mio lavoro, da Consigliere e da Coordinatore del circolo PD , a condannare la dittatura e la prepotenza, ad aprire le porte del dialogo con chiunque ne abbia voglia e, nonostante tutto, a condannare atti incivili e poco eleganti, di chi la pensa diversamente e crede che quella sia la maniera migliore di esprimere la sua idea!
Questa volta, non mi sono limitato a mettere a conoscenza verbalmente le forze dell’ordine, ma ho presentato regolare denuncia contro ignoti.
Mi vergogno per voi.
Buon 25 APRILE.
Quinto Mazzoni