Una Bella Viterbese-Castrense perde 3-1 in finale, un rigore contestato ed un super Marconi hanno fatto la differenza

di Maurizio Fiorani

NewTuscia – ALESSANDRIA – La Viterbese-Castrense perde 3-1 in trasferta sul campo dell’Alessandria nella finale di ritorno di Coppa Italia di Lega Pro. I gialloblù hanno disputato una buona partita andando in vantaggio per i primi minuti, con una bella rete di Di Paoloantonio. Poi l’episodio che avrebbe potuto cambiare il corso della partita: Jefferson viene steso in area dell’Alessandria, un calcio di rigore solare che fa il bis con il rigore negato a Bismark all’andata. La prima frazione di gioco e’terminata con i gialloblù in vantaggio. Poi dopo un buon avvio dei gialloblù, l’arbitro concede un rigore ai padroni di casa molto contestato per un fallo di mano involontario scaturito da un tiro dalla distanza ravvicinata su un rimpallo in mischia. I grigi pareggiano con il calcio di rigore realizzato da Marconi. Poco dopo i piemontesi si portano sul 2-1 con una bella rovesciata di Marconi, e 10 minuti piu’in là è arrivata la rete del 3-1 sempre con Marconi. Alla fine della partita, al momento della premiazione, il Patron Piero Camilli della Viterbese-Castrense ha contestato l’arbitro in maniera molto vivace applaudendolo in senso di scherno e, avvicinandosi al presidente della Lega Pro Gravina, facendo vedere a quest’ultimo al cellulare l’azione del rigore negato a Jefferson.

Passiamo alle formazioni delle due squadre:

ALESSANDRIA: Pop Ionut, Celjak, Sestu, Nicco, Marconi, Piccolo,Giosa, Gonzales, Gazzi, Gatto, Barlocco.

A disposizione di Mr.Michele Marcolini: Ragni, Lovric, Ranieri, Sciacca, Fischnaller, Fissore, Usel, Bellazzini, Chinellato, Blanchard, Ahmed Kadi

VITERBESE-CASTRENSE Iannarilli, Peverelli, Celiento, Rinaldi, Vaneputte, Sini,  Baldassin, Jefferson, Calderini, Benedetti.

A disposizione di Mr. Stefano Sottili: Micheli, Cenciarelli,De Sousa, Mendez, Bizzotto, Zenuni, Sane’, Pini, Pandolfi, Atanasov, Mosti

Arbitro: Signor Manuel Volpi di Arezzo
Assistenti: Signori Marco Checchi di Pistoia, Christian Zanardi di Genova

Note: pomeriggio caldo, terreno in ottime condizioni spettatori presenti 4691 paganti, con rappresentanza di tifosi della Viterbese.

CRONACA DEL PRIMO TEMPO

Inizio aggressivo dell’Alessandria.

Al 3° cross dalla fascia destra di Gatto parato da Iannarili.
All’8° tiro dalla distanza di Marconi dell’Alessandria che si perde a lato.
Al 9° cross di Celiento della Viterbese dalla trequarti destra per servire Jefferson in area piemontese, ma il pallone va sul fondo e l’azione sfuma.
Al 10° tiro di Sestu dalla lunga distanza che si perde molto alta sopra la traversa della porta gialloblù.
All’11° la Viterbese passa in vantaggio con Di Paoloantonio che, servito da Baldassin con un bel diagonale dal limite, mette in rete all’angolo destro della porta difesa dal portiere Pop Ionut dell’Alessandria.
Al 16° tiro di Gonzales dell’Alessandria deviato da un difensore gialloblù in calcio d’angolo. Tiro dalla bandierina,batte Gonzales, pallone messo in area della Viterbese, colpo di testa di Sestu e parata di Iannarilli.
Al 19° rinvio del portiere dell’Alessandria per Gonzales, che si invola in velocità verso la porta gialloblù, ma per fortuna un recupero prodigioso del difensore centrale dei gialloblù Rinaldi anticipa l’attaccante dell’Alessandria, poi l’arbitro fischia una punizione per la Viterbese.
Al 22° mischia in area della Viterbese, batti e ribatti, poi la difesa della Viterbese libera con affanno in fallo laterale.
Al 26° bella azione dell’Alessandria in area gialloblù, ma per fortuna ci mette una pezza il terzino della Viterbese Peverelli che mette il pallone in corner evitando guai. Dalla bandierina pallone messo in area della Viterbese, il portiere Iannarilli respinge di pugno ed allontana la minaccia.
Al 27° rissa in campo tra Celiento e Marconi sedata dall’arbitro.
Al 31° pericoloso traversone in area della Viterbese, il portiere gialloblù Iannarilli esce e respinge il pallone di pugno travolgendo Celiento, che rimane a terra che poi viene soccorso dai sanitari.
Al 32° tiro di Marconi dell’Alessandria che si perde a lato.
Al 34° tiro di Sestu per i piemontesi che si perde alto in curva.
A 36° Jefferson della Viterbese entra in area dei grigi e viene steso in area, ma l’arbitro lascia correre e l’attaccante brasiliano rimane a terra, proteste dei gialloblù.
Al 37° tiro dalla distanza di Baldassin che si perde alto sopra la traversa della porta dei padroni di casa.
Al 39° bello scambio tra Celiento e Baldassin che viene anticipato di un soffio dal difensore dell’Alessandria Micco sventando una pericolosa azione d’attacco dei ragazzi di Mr. Sottili.
Al 40° viene ammonito Peverelli della Viterbese per una  trattenuta a centrocampo.
Al 42° viene ammonito il gialloblù Calderini per una trattenuta su Gonzales. Batte la punizione Gonzales e il suo tiro dai 30 metri viene respinto dalla barriera gialloblù che poi allontana il pallone.
Al 45° tiro di Gonzales dal vertice dell’area destra che viene deviato da un difensore della Viterbese in corner. Pallone messo in mezzo all’area di rigore della Viterbese, il portiere Iannarilli abbranca il pallone in presa aerea, subendo anche una carica; l’arbitro fischia una punizione per i gialloblù.
L’arbitro concede quattro minuti di recupero.
La Viterbese in contropiede si rende pericolosa, ma il cross di Vandeputte dalla fascia destra viene respinto di testa da Micco, difensore della formazione di casa, che interrompe una pericolosa azione offensiva de ragazzi di Mr.Sottili.
La prima frazione di gioco termina con la Viterbese in vantaggio per 1-0 grazie alla rete di Di Paoloantonio.

CRONACA DEL SECONDO TEMPO

Al 2° Viterbese vicina al 2-0. Bello scambio tra Calderini e Vandeputte che tira debole in porta ed il portiere Pop Ionut para.
Al 3° corner per la Viterbese, pallone scodellato in area piemontese  dalla bandierina e la difesa di casa libera, il pallone giunge sui piedi di Rinaldi che tira forte ma il suo tiro si perde alto sopra la traversa.
Al 5° pericolosa azione offensiva dei padroni di casa con Gonzales che viene anticipato da Celiento.
Al 7° bella azione dei padroni di casa con Gonzales che serve Micco che, dal limite, tira forte ma centrale con miracolo di Iannarilli che in due tempi para.
Al 12° rigore per l’Alessandria. Su un cross dalla fascia destra un rimpallo colpisce il difensore gialloblù Sini e l’arbitro concede il rigore, molto contestato dai gialloblù. Della battuta dal dischetto si incarica Marconi che mette in rete con un tiro forte all’angolo sinistro della porta di Iannarilli per il pareggio.
Al 14° l’Alessandria si porta sul 2-1 con una rovesciata in area di Marconi, su cross proveniente dalla fascia destra, l’attaccante piemontese mette in rete alle spalle del portiere Iannarilli, piazzando il pallone  all’angolo alto sinistro.
Al 16° incursione di Gonzales in area della Viterbese che viene fermato dal difensore Celiento in extremis.
Al 18° tiro di Celiento dal limite per la formazione di Sottil, para in presa il portiere dei padroni di casa Pop Ionut.
Al 20° doppio cambio nella formazione della Viterbese; escono Vandeputte e Baldassin ed al loro posto entrano in campo Mendez e Bizzotto.
Al 22° cross di Mendez dalla fascia destra, che viene svirgolato da un difensore dei  grigi che mette in corner rischiando l’autorete. Sul seguente angolo per i gialloblù, si accende una mischia in area dei padroni di casa e la difesa dei grigi di casa libera con affanno.
Al 24° contropiede veloce dei padroni di casa, la difesa gialloblù anticipa gli attaccanti dell’Alessandria e l’azione sfuma.
Al 26° cambio nella formazione gialloblù, esce Peverelli un terzino di fascia ed al suo posto entra in campo De Sousa, una punta.
Al 28° contropiede dei padroni di casa con Gonzales, che servito in profondità viene affrontato da Rinaldi, l’attaccante argentino conclude in porta e  il suo tiro viene parato dal portiere della Viterbese Iannarilli.
Al 33° l’Alessandria si porta sul 3-1 con una girata al volo di Marconi, che si insacca all’angolo destro della porta difesa da Iannarilli.
Al 36° sostituzione nella formazione piemontese; esce Gonzales tra gli applausi del pubblico del Moccagatta ed al suo posto entra in campo Blanchard.
Al 39° tiro cross di Mendez in area dei grigi, batti e ribatti in area dei padroni di casa e De Sousa viene atterrato in area, ma l’arbitro lascia correre.
Al 41° sostituzione nelle fila dei grigi; esce Marconi ed al suo posto in campo entra Fischnaller.
Al 43° giallo per Celjak dell’Alessandria.
Al 44° la Viterbese segna in mischia ma l’arbitro annulla la rete per un fallo in area degli attaccanti della Viterbese.
Al 46° altra sostituzione nelle fila dei grigi padroni di casa: esce Micco per Ranieri.
L’arbitro concede 4 minuti di recupero.
Al 47° azione di Bizzotto che entra in area piemontese ma l’arbitro gli fischia una punizione per i padroni di casa.
La partita finisce 3-1 per l’Alessandria che si aggiudica la Coppa Italia di serie C, la Viterbese ha molto da recriminare per i molti episodi nell’arco delle due finali.

FOTOALBUM