Consegna dei gradi per i Marescialli orchestrali in formazione presso la Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare di Viterbo

NewTuscia – VITERBO – Martedì 24 aprile 2018, nel corso di una semplice ma solenne cerimonia, il Comandante della  Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare e dell’Aeroporto di Viterbo, Col. Roger Michele Vai, ha consegnato i gradi a 5 Sottufficiali orchestrali, recentemente incorporati presso l’Istituto per la frequenza di un corso di formazione iniziale propedeutico all’impiego presso la Banda Musicale dell’Aeronautica Militare.

Il corso che verrà svolto dai 5 orchestrali, un Maresciallo Ordinario e 4 Marescialli Capo, avrà la durata di quindici settimane e sarà necessario per fornire ai neo-Sottufficiali nozioni, conoscenze ed esperienze, essenzialmente di carattere militare; per la Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare si tratta della prima esperienza nello specifico settore, un’attività che va ad ampliare ulteriormente la gamma dell’offerta formativa proposta.

Nel corso della cerimonia di consegna dei gradi, il Comandante della Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare e dell’Aeroporto di Viterbo, Col. Roger Michele Vai, nel complimentarsi con i 5 sottufficiali per l’importante traguardo e nel formulare gli auguri per una brillante carriera nell’ambito della Banda Musicale dell’Aeronautica Militare ha evidenziato l’importanza ed i doveri dell’uniforme militare e del grado rivestito che, se da una parte li pone già su un gradino elevato della scala gerarchica, dall’altro assegna loro compiti e responsabilità rilevanti.

La Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare/Comando Aeroporto di Viterbo è posta alle dipendenze del Comando delle Scuole dell’A.M. e della 3^ Regione Aerea di Bari; il Reparto ricopre una duplice missione: da una parte, quale istituto a carattere universitario, ha il compito di provvedere alla formazione militare e morale e all’istruzione professionale specifica dei Sottufficiali del Ruolo Marescialli, nonché al perfezionamento e all’aggiornamento di tale formazione; dall’altra, quale aeroporto militare aperto al traffico civile, fornisce il supporto tecnico-operativo,  i servizi alla navigazione aerea e l’attività di force-protection sull’aeroporto Tommaso Fabbri.