Vittorio Sgarbi: “Mi candido a sindaco di Sutri per fare di questo paese la capitale della cultura”

NewTuscia – SUTRI – Vittorio Sgarbi interviene in merito alla sua candidatura a sindaco di Sutri.

“Ringrazio Felice Casini per aver scelto di starmi a fianco, nella bella e nobile impresa di restituire lustro a Sutri,sostenendo la lista Rinascimento, che mi vede candidato sindaco con l’impegno di restituire alla citta’ il ruolo di capitale, in assoluta gratuita’, per realizzare l’idea di una Italia che esalta la sua bellezza. Sutri ha un patrimonio ricco e misterioso, al centro della Tuscia, e puo’ dare slancio a una area piena di meraviglie. Concordo con l’idea di Casini di proporre una lista civica non solo con esponenti di un’area politica definita di centrodestra ma con tutte le persone che amano Sutri e vogliono potenziarne le potenzialita’. Ho incontrato anche il sindaco e altre componenti dell’amministrazione, iniziando un dialogo fattivo con le forze locali. Non mi nascondo gli antagonismi per la mia proposta, derivata da una meditata intuizione, che non vuole dividere ma unire, dando nuova energia e entusiasmo alle forze locali, non volendole escludere, ma rafforzarne l’impegno, in un più ampio contesto italiano ed europeo. Sutri capitale. Sutri e l’Etruria. Sutri in dialogo con Paestum e con la Valle dei Templi di Agrigento. E’ il mio pensiero con lo spirito e la passione che hanno contraddistinto tutta la mia attivita’ in difesa dell’Italia. Non ho altro pensiero. Sono lieto di accogliere l’invito di essere a Sutri sabato prossimo, 21 aprile per incontrare quanti vogliano aderire a questa proposta. Spero nella concordia di tutte le forze politiche. Saro’alle 17 nella piazza principale del Comune e poi nella Chiesa di San Francesco per una preghiera”.

Così Vittorio Sgarbi.