Il teatro arriva a Villa Serena con la compagnia I Burloni

NewTuscia – MONTEFIASCONE – Il teatro alla casa di riposo. Offerto sia agli anziani ospiti della struttura sociosanitaria (sede anche di una residenza sanitaria assistenziale), sia al pubblico che vorrà partecipare, composto da parenti degli utenti e da chi vorrà esserci.

A Villa Serena, la società di proprietà del Comune di Montefiascone, è iniziata domenica scorsa una rassegna teatrale, con la collaborazione della compagnia locale I Burloni. “Dal 15 aprile fino al 13 maggio – spiega Gianna Scoponi, l’organizzatrice della manifestazione – il salone delle feste della casa di riposo ospita quattro spettacoli. Io e la dottoressa Elisabetta Ferrari, la presidente di Villa Serena, siamo lieti di offrire questo programma ai nostri anziani ospiti”.

La Scoponi, della compagnia teatrale I Burloni, spiega: “Mi hanno chiamato e ho organizzato la ma manifestazione, che è stata fortemente voluta dall’amministrazione di Villa Serena: gli spettacoli sono fatti per gli ospiti”.

Ecco il programma completo (si inizia alle 16): domenica passata c’è stata l’inaugurazione con la compagnia Casaioli, che ha presentato “La sociara e la nora, la pesta e la gragnola”, per la regia di Anna Venanzi.

Domenica prossima, 22 aprile, ci sarà la compagnia La Marroca, che mette in scena “Dietro il tendone”, della regista Micaela Marziantonio.

Si riprende il 13 maggio, sempre alle 4 del pomeriggio, con “Finché morte non ci separi”, di Ugo Luly, della compagnia Laboratorio Graffignano.

Due settimane dopo, il 27 maggio, c’è la chiusura della stagione teatrale di Villa Serena: la compagnia Il Gabbiano presenta “Un caffè a casa di Fabbrizio fra Totò, Troisi e Pinuccio”, per la regia di Susanna Cherchi e Fabbrizio.

La conclusione: “Alla prima il pubblico si è molto divertito – chiosa la presidente Ferrari -: il teatro è molto importante per stimolare l’immaginazione e far partecipare gli ospiti”.