Perugia, iscrizione all’anagrafe dei cani, intensificati i controlli nei parchi

loading...
Perugia

DAL 26 APRILE SARANNO INTENSIFICATI I CONTROLLI DA PARTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE NEI PARCHI DELLA CITTA’

NewTuscia – PERUGIA – La Polizia Municipale di Perugia, unitamente a personale di vigilanza del Servizio Veterinario della Usl Umbria 1, a partire dal 26 Aprile intensificherà i  controlli nei principali parchi ed aree verdi del Comune al fine di verificare l’iscrizione all’Anagrafe dei cani e la corretta conduzione dei medesimi, nonché in generale il rispetto del Regolamento di Polizia Urbana.

IL DRAMMA DEI CRISTIANI IN MEDIO ORIENTE/ LA PRESENTAZIONE DELLE INIZIATIVE GIOVEDÌ 19 APRILE ALLE 11 PRESSO IL PALAZZO DEL VESCOVATO

Si terrà giovedì 19 aprile alle ore 11 presso la Sala san Francesco del Palazzo del Vescovato in piazza IV novembre, la conferenza stampa per presentare la serie di iniziative, organizzate da Diocesi di Perugia, Comitato Nazarat, Associazione ESSERCI, con il patrocinio del Comune di Perugia e la collaborazione di “Aiuto alla Chiesa che Soffre ONLUS”, per sensibilizzare i cittadini sul dramma delle popolazioni in Medio Oriente, in particolare in Siria.

Le iniziative in programma, in particolare, sono: l’illuminazione di rosso della Fontana Maggiore venerdì 20 e sabato 21 aprile; la Preghiera in piazza IV novembre venerdì 20 ore 21.00, la Conferenza sul tema “Il dramma dei cristiani in Medio Oriente” sabato 21 ore 17 (sala del Dottorato – Chiostro della cattedrale).

Saranno presenti alla conferenza stampa: il Vescovo Ausiliare Mons. Paolo Giulietti, l’assessore Francesco Calabrese, la dott.ssa Elena Fruganti per il Comitato Nazarat e l’Associazione ESSERCI.

ERNST VON SALOMON e la Rivoluzione Conservatrice Giovedì 19 aprile alle 21 al Museo civico di Palazzo della Penna

Giovedì 19 aprile, alle ore 21.00, a Palazzo della Penna a perugia si terrà una conferenza incentrata sullo scrittore tedesco Ernst von Salomon a cura di Antonio Chimisso. Esponente della «rivoluzione conservatrice», von Salomon per tutta la vita provò a sperimentare ogni possibile percorso. Volontario a 16 anni nei Corpi Franchi sui fronti del Baltico ed in Slesia, fu condannato ventenne nel giugno del 1922, a cinque anni di carcere per complicità nella vicenda dell’assassinio del ministro degli Esteri Walter Rathenau. Scarcerato partecipò alle rivolte contadine nello Schleswig Holstein, ma nel 1933, all’avvento del nazionalsocialismo, scelse la via della «migrazione interna», per allontanarsi dalla politica e vivere come sceneggiatore per il cinema.

A fine conflitto, fu incarcerato dagli americani e rilasciato solo dopo un anno e mezzo di detenzione. La sua fu una vita con tutti contro, in cui dovette assistere alla disfatta della Prima guerra, alla scomparsa dell’Impero, a Weimar, all’illusione nazista e alla dilaniante scelta forzata tra Est e Ovest, e la sua vicenda umana e intellettuale ha continuato a essere racchiusa in due soli concetti, quello di «proscritto» e di «prussiano».

Nei suoi romanzi, tutti autobiografici, raccontò la sua educazione nell’accademia militare (I Cadetti), la lotta nei Corpi Franchi e la detenzione (I Proscritti), le rivolte contadine (La Città). Nel 1952 pubblicò Il Questionario (in Italia Io Resto Prussiano) in cui facendo finta di rispondere alle 131 domande del formulario consegnato dagli americani ai tedeschi per avviare l’opera di denazificazione ricostruì, sempre seguendo un filo rosso autobiografico, la storia della Germania durante Weimar ed il III Reich. Negli anni della guerra fredda, di fronte alla prospettiva di una Germania campo di battaglia tra le due superpotenze, concluse il suo percorso di intellettuale nell’impegno con il movimento per la pace ed il disarmo nucleare.

La conferenza si terrà a Palazzo della Penna e sarà a ingresso libero. Introdurrà Francesco Forlin, con la partecipazione di Bruno Pilla.

Sacred Noise 2018/Andrea Belfi presenta il suo ultimo album “Ore” al Teatro Franco Bicini Giovedì 19 aprile alle 21,30

Arriva alla conclusione il programma della primavera 2018 targato Sacred Noise, rassegna itinerante negli spazi del centro storico di Perugia, ormai nota per la sua attenzione alle sonorità d’avanguardia e alla sperimentazione.

Giovedì 19 aprile ultima data con Andrea Belfi e il suo nuovo album, in concerto al Teatro Bicini di Perugia (ore 21.30, ingresso 8 euro).

Ex cuore ritmico dei Rosolina Mar, ormai scioltisi nel 2009, Andrea Belfi ha collaborato artisti come Carla Bozulich,  David Grubbs, Hobocombo, Aidan Baker, BJ Nilsen, Machinefabriek. Conosciuto per le sue carismatiche ed energiche esibizioni sia in solo che nelle sue numerose collaborazioni come Il Sogno Del Marinaio al fianco di Mike Watt, nel 2016 è stato impegnato in tour con Nonkeen, band tedesca diretta da Nils Frahm. Nel maggio 2017 Belfi ha dato alle stampe ‘Ore’, un album che conferma l’abilità del musicista nel combinare un drum set minimalista con componenti elettroniche essenziali. Uscito per la nuova etichetta Float di base a Londra, ‘Ore’ è un’esplosione elettroacustica affascinante, ma al contempo complessa: la composizione è strutturata a partire dall’abilità percussiva chirurgica di Belfi, per poi stratificarsi in suggestioni potenti ed evocative.

A PIAN DI MASSIANO INTITOLAZIONE DELLA ROTATORIA AI MARTIRI DI VIA D’AMELIO, VENERDI’ 20 APRILE ALLE ORE 10,30

La rotatoria posta all’intersezione tra Via del Tabacchificio e Via G. Perari sarà intitolata ai Martiri di Via d’Amelio. La cerimonia si terrà venerdì 20 aprile a partire dalle 10,30, alla presenza del Sindaco Andrea Romizi e dell’Assessore Dramane Wagué.

ELEZIONE DELLA PRIMA DAMA DEL RIONE PORTA SANTA SUSANNA/ APPUNTAMENTO SABATO 21 APRILE ALLE 17 PRESSO PALAZZO DEGLI ODDI IN VIA DEI PRIORI

E’ in programma sabato 21 aprile, a partire dalle ore 17, presso palazzo degli Oddi, fondazione Marini-Clarelli-Santi, in via dei Priori 84, l’assemblea straordinaria del Magnifico Rione di Porta Santa Susanna per procedere all’elezione della prima dama in vista dell’edizione 2018 del palio “Perugia 1416”.

Il programma della giornata prevede alle ore 16 la partenza di un corteo in abiti storici dalla sede rionale di via Tornetta per arrivare dapprima in piazza IV novembre e poi alle 17 a palazzo degli Oddi. Successivamente, dalle 17 in poi, si procederà alla cerimonia per l’elezione della prima dama, con sfilata, votazione e proclamazione finale della vincitrice.

Al termine è previsto un momento conviviale offerto dal Magnifico Rion