“C’era una volta lo stile androgino”

NewTuscia – VITERBO – Giovedì 19 aprile ore 19. Caffetteria Capoccetti (via Marconi, Viterbo). Roberto Pecci presenta il suo nuovo lavoro: “C’era una volta lo stile androgino”. Foto di Francesco Biganzoli. A fianco dello stilista viterbese interverranno, per conversare sul tema, intermezzi creativi e aperitivo a seguire, gli amici di sempre: Laura Antonini, Antonio Tonietti e Antonello Ricci. Partecipazione libera.

C’ERA UNA VOLTA LO STILE ANDROGINO

C’era una volta lo stile androgino. In principio furono Marlene Dietrich e Catharine Hepburn. Fu Marlene la prima a indossare in pubblico pantaloni e giacca da uomo. C’era una volta lo stile androgino. Ancora c’è.

Lo stilista viterbese Roberto Pecci, ricercatore e interprete di moda, coi suoi modi anticonformisti e controcorrente, è da sempre convinto che non ci sia niente di più bello sensuale sexy, per una donna, che aprire l’armadio del proprio partner e curiosare: guardarsi allo specchio, sentire il profumo di lui, compiacersi.

Secondo Pecci, con lo stile androgino la donna rivela una femminilità capace di sedurre e al tempo stesso di proteggersi in tessuti e abiti dal taglio maschile. Capi indossati con fascino e sensualità. 
Gli ingredienti? Un caschetto rivisitato-attuale, morbido e trasformer: «Un colore tridimensionale che esalti la linea. Un trucco nude, accennato appena, che sveli la naturalezza dell’incarnato. In sintesi: una bellezza dai segnali di eleganza estrema; ma anche, e soprattutto, piena sicurezza e consapevolezza di sé».

Uno stile, insomma, che piaccia al mondo femminile ma che ancor più conquisti il maschile, divertendosi, con un pizzico di ironia e sana follia che facciano di Lei un soggetto aggrappante-seducente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *