Seminario nella sede di CNA Sostenibile a Viterbo

NewTuscia – VITERBO – Il 9 maggio entrerà in vigore il decreto legislativo 231/2017 ovvero la nuova disciplina sanzionatoria per la violazione del Regolamento (UE) 1169/2011 relativo alle informazioni sugli alimenti. E’ una scadenza che gli operatori del settore alimentare non devono in alcun modo sottovalutare. Per far luce sui nuovi obblighi (vedi l’indicazione degli allergeni in etichetta), insieme con l’Area Sicurezza e Igiene degli Alimenti di CNA Sostenibile, CNA ha organizzato un seminario di aggiornamento per giovedì prossimo, 19 aprile, alle ore 16,30, a Viterbo, nella sede di via dell’Industria snc (località Poggino).

L’iniziativa interesserà anche i produttori, i trasformatori  e/o i distributori di materiali e oggetti a contatto con gli alimenti (MOCA). Queste imprese, infatti, comunque con alcune eccezioni, sono tenute a comunicare all’autorità sanitaria, attraverso la piattaforma SUAP competente, gli stabilimenti che eseguono tali attività. Un approfondimento riguarderà i produttori di ceramica, ma i materiali sotto la lente d’ingrandimento sono tanti: dal vetro al sughero, dalla carta alle materie plastiche.

Un altro punto all’ordine del giorno è l’esame del Regolamento (UE) 2017/2158, riguardante “misure di attenuazione e livelli di riferimento per la riduzione della presenza di acrilammide negli alimenti”, considerato che l’applicazione è scattata pochi giorni fa, l’11 aprile.

Focus, insomma, sull’evoluzione normativa e sugli obblighi in tema di informazioni ai consumatori.

Interverranno Gabriele Rotini, responsabile nazionale di CNA Agroalimentare, e Maria Pia Miani, di CNA Interpreta.

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti gli interessati.

Informazioni e adesioni: Marina Maggini, CNA Sostenibile. Telefono 0761.1768301, marinamaggini@cnasostenibile.it